,,

Covid, crescono i contagi: Bologna, Modena e Ancona in zona rossa

Le province di Bologna, Modena e Ancona passano in zona rossa: le ordinanze dei governatori di Emilia-Romagna e Marche

Cresce in Italia la preoccupazione per la diffusione delle varianti del coronavirus, che in diverse zone sta provocando un netto aumento dei contagi. È il caso dell’Emilia-Romagna e delle Marche, con i due capoluoghi e i relativi territori provinciali, Bologna e Ancona, che entrano in zona rossa.

Covid, la situazione in Emilia-Romagna: Bologna e Modena in zona rossa

Bologna e provincia saranno zona rossa dal 4 fino al 21 marzo. Lo ha annunciato il sindaco Virginio Merola, al termine del confronto tra i sindaci del Bolognese e la Regione Emilia-Romagna. L’istituzione della zona rossa, che conterrà anche la chiusura di nidi e scuole dell’infanzia, sarà sancita da un’ordinanza del presidente della Regione Stefano Bonaccini.

“A livello nazionale la soglia critica è considerata a partire da 250 casi ogni 100 mila abitanti, soglia abbondantemente superata in tutti i nostri Comuni. I dati sull’ultima settimana di febbraio nel territorio dell’Ausl di Bologna (elaborati quindi successivamente alla decisione della zona arancione scura) è di 400 casi di media ogni 100mila abitanti, con 13 Comuni sopra i 500 casi e la media del Distretto Appennino di 584”, ha detto Merola.

“A nome dei Sindaci di tutta la Città metropolitana di Bologna – ha aggiunto – chiedo al Governo di accelerare il piano di vaccinazione in tutti i modi possibili e di prevedere adeguate integrazioni economiche per le attività coinvolte dal provvedimento di zona rossa che adotterà la nostra Regione, così come i congedi parentali anche retroattivi per i genitori”.

Anche la provincia di Modena va in zona rossa fino al 21 marzo. “Una scelta necessaria e indispensabile per poter arrestare la diffusione del contagio“, ha detto il sindaco Gian Carlo Muzzarelli. Mentre Reggio Emilia finisce in arancione scuro.

Covid, Ancona in zona rossa

Situazione preoccupante anche nelle Marche, alle prese con un netto aumento dei contagi dovuto alla diffusione della variante inglese. Casi in crescita in particolare ad Ancona e provincia, entrati in zona rossa da oggi.

Martedì sera il presidente della Regione Francesco Acquaroli ha firmato l’ordinanza che mette la provincia dorica in zona rossa dal 3 al 5 marzo, fino cioè alla scadenza del Dpcm in vigore. Per il periodo successivo verrà emanato un nuovo provvedimento.

Ad Ancona inoltre la sindaca Valeria Mancinelli ha disposto la chiusura delle scuole, compresi nidi e materne, per due settimane.

VirgilioNotizie | 03-03-2021 08:50

Nuovo Dpcm, entrano in vigore le regole dal 6 marzo al 6 aprile Fonte foto: ANSA
Nuovo Dpcm, entrano in vigore le regole dal 6 marzo al 6 aprile
,,,,,,,