,,

Covid, la "classifica" dei vaccini migliori: lo studio sull'efficacia

Uno studio dei Cdc americani rivela che il vaccino anti-Covid di Moderna avrebbe un'efficacia maggiore di Pfizer

Per evitare i ricoveri da Covid-19 i vaccini a mRna sono più efficaci, quello di Moderna più di Pfizer. Lo sostiene uno studio dei Cdc, i centri statunitensi per la prevenzione delle malattie, condotto negli Usa tra marzo e agosto, riportato da Adnkronos.

Secondo i risultati della ricerca, il preparato anti-coronavirus di Moderna garantirebbe una protezione dall’ospedalizzazione da Covid del 93%, rispetto all’88% di Pfizer e al 71% del monodose sviluppato da Johnson & Johnson.

I Centers for Disease Control and Prevention assicurano che, indipendentemente dalla differenza sui dati, “tutti i vaccini approvati dalla Fda o autorizzati garantiscono una sostanziale protezione contro il ricovero per Covid-19“.

A segnare la distanza tra il vaccino di Moderna e quello di Pfizer il calo della protezione con quest’ultimo preparato dopo circa 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale.

Una differenza che sarebbe determinata da più fattori, tra i quali il periodo che separa la prima somministrazione dal richiamo: 3 settimane per il vaccino Pfizer, 4 per Moderna.

L’efficacia del vaccino Comirnaty si attesta, infatti, al 91% nel periodo tra il 14esimo e il 120esimo giorno successivo alla seconda dose, ma scende al 77% superati i 4 mesi.

Nella ricerca, che tiene in considerazione l’evoluzione della situazione sul lungo periodo, sono stati coinvolti 3.689 adulti non immunodepressi in 21 ospedali di 18 stati americani, seguiti per circa 6 mesi.

VirgilioNotizie | 18-09-2021 08:03

Covid, il vaccino è pericoloso? Cosa dicono i numeri Fonte foto: ANSA
Covid, il vaccino è pericoloso? Cosa dicono i numeri
,,,,,,,