,,

Covid, l'ultima arma per sconfiggerlo: cos'è il blu di metilene

Il blu di metilene è la nuova arma contro il coronavirus: cos'è, come si assume e quanto costa. La ricerca italiana

Al vaglio degli scienziati, mentre continua la somministrazione dei vaccini e sorgono nuove polemiche per le dosi non consegnate, c’è una nuova arma contro il coronavirus. Si tratta del blu di metilene, “un vecchio farmaco utilizzato per le infezioni delle vie urinarie, il trattamento della malaria e della metaemoglobinemia” e che “viene inoltre usato come antidoto in alcuni tipi di avvelenamento”. Lo hanno spiegato il neurologo Giulio Scigliano, e il fratello Giuseppe Augusto Scigliano, dentista. I due, come riporta il Giornale, hanno pubblicato i risultati dei loro studi su “ScienceDirect”.

Il blu di metilene contro l’infiammazione: lo studio italiano

“Proponiamo di testare il blu di metilene per contrastare la sindrome da distress respiratorio acuto correlato a Covid, in particolare suggeriamo di testarlo precocemente nelle infezioni da Covid per prevenire la reazione iperinfiammatoria responsabile delle gravi complicanze della malattia”, hanno fatto sapere i due scienziati.

Secondo i fratelli Scigliano, “a giudicare dal numero di decessi, o dei guariti con gravi danni residui di cui pochi parlano, l’approccio terapeutico” finora utilizzato contro Covid-19 “non ha fornito i risultati sperati. “A nostra conoscenza, ma accettiamo volentieri il contraddittorio, esiste una sola sostanza capace di inibire efficacemente la produzione di radicali liberi e l’innesco della tempesta citochinica“. Si tratta, appunto, del blu di metilene.

A cosa serve il blu di metilene e quali sono gli effetti collaterali

In merito al blu di metilene, “recenti studi in provetta hanno dimostrato che ha una potente azione antivirale, rendendolo idoneo a contrastare sia la fase virale che quella infiammatoria della malattia”. Inoltre “è ben tollerato e provoca come unico effetto collaterale la reversibile colorazione bluastra delle urine. Presenta pochissime controindicazioni, può quindi essere utilizzato per infusione venosa nei pazienti-Covid in terapia intensiva”.

 “Se assunto per bocca ai primi sintomi di Covid-19, oltre all’azione antivirale”, il blu di metilene “è probabilmente in grado di prevenire la reazione infiammatoria e ridurre questa malattia al rango di semplice influenza”, hanno aggiunto i due esperti.

Quanto costa il farmaco e dove acquistarlo

In commercio non c’è un vero e proprio farmaco a base di blu di metilene, hanno concluso i due esperti, ma il prodotto “va preparato dal farmacista, il costo di un ciclo di terapia con blu di metilene è di circa 8 euro per ogni paziente. E potrebbe dimezzarsi se venisse preparato su vasta scala”.

VirgilioNotizie | 23-01-2021 20:38

Che fine farà il coronavirus? Lo scenario più realistico Fonte foto: ANSA
Che fine farà il coronavirus? Lo scenario più realistico
,,,,,,,