,,

Cos'è la vitiligine? Cause, diagnosi e le possibili cure della malattia che colpisce la pelle

La vitiligine è una malattia che colpisce la pelle a causa di perdita di melanina e melanociti che può essere causata da tanti fattori

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Negli ultimi giorni si è tornati a parlare con curiosità della vitiligine, una malattia che colpisce la pelle umana a causa di perdita di melanina. Una malattia che non tutti conoscono e che spesso viene scambiata con la psoriasi, ma che ha delle differenze da quest’ultima.

Cos’è la vitiligine

La vitiligine, come detto, è tornata a far palare di sé dopo che Mattel ha deciso di mettere in commercio una Barbie con l’apparecchio acustico e un Ken affetto dalla malattia della pelle. Si tratta di una malattia autoimmune di origine sconosciuta che però, al contrario da quanto può essere immaginato, non è contagiosa.

Di per sé non è neanche dolorosa o pericolosa per la salute, ma può rivelarsi esteticamente fastidiosa per chi ne è affetto. Secondo quanto riferito dall’Iss in una scheda dedicata, la vitiligine colpisce  l’1% della popolazione mondiale senza differenze di sesso o di etnia e si verifica più frequentemente dopo i vent’anni di età, sebbene possa presentarsi in ogni momento della vita. colpisce

Le cause della vitiligine e la diagnosi

La vitiligine è causata dalla mancanza di un pigmento, la melanina, che dona alla pelle il suo colore naturale ed è prodotto da cellule denominate melanociti. Melanina e melanociti, infatti, nelle persone affette da vitiligine sono attaccati per errore, causando così la depigmentazione.

L’origine della malattia è sconosciuta, ma tra le ipotesi c’è quella di una causa metabolica o stressante. La vitiligine infatti potrebbe essere causata da stress ossidativo e l’accumulo di radicali liberi e di perossido di idrogeno che potrebbe interferire con la produzione di melanina, ma anche da eventi stressanti come il parto, o esposizione a sostanze chimiche.

A diagnosticarla, di solito, sono i medici di famiglia o i dermatologi che dopo aver esaminato le zone colpite con la lampada di Wood emettono la diagnosi sul tipo di vitiligine. Infatti esistono due tipi.

  • Non segmentale o bilaterale, con macchie depigmentate che appaiono su entrambi i lati del corpo in modo simmetrico;
  • Segmentale o unilaterale, meno comune perché non è simmetrica e le macchie bianche della pelle interessano solo una zona del corpo

Come curare la vitiligine

Le macchie bianche causate dalla vitiligine, sono di solito, permanenti anche se esistono cure che permettono di migliorare l’aspetto della pelle e di ripristinarne il colore. Agli individui di pelle chiara, basterà evitare l’abbronzatura per rendere le macchie di vitiligine quasi impercettibili.

In generale, le cure combinate, come fototerapia e farmaci, danno i risultati migliori. Possono contribuire a ridare colore alla pelle ma l’effetto ha una durata limitata e, comunque, non può fermare la diffusione delle macchie. Tra le cure ci sono quelle a base di vitamina D, essenziale per mantenere sani ossa e denti, ma anche farmaci come corticosteroidi topici che si applicano sulla pelle.

vitiligine Fonte foto: 123RF
,,,,,,,