,,

Cos’è la malattia X prevista dall'Oms e più pericolosa del Covid: potrebbe provocare 20 volte più morti

Secondo gli esperti è inevitabile una nuova pandemia molto più letale del Covid scatenata dalla malattia X

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Al World Economic Forum di Davos, in Svizzera, non si parla soltanto di economia e delle guerre in Ucraina e Medioriente, ma anche di salute. È infatti previsto un panel di esperti incentrato sulla cosiddetta malattia X, un nuovo virus sconosciuto che potrebbe innescare una pandemia molto più letale del Covid.

Cos’è la malattia X prevista dall’Oms

Malattia X” (Disease X in inglese) è un termine coniato dagli esperti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e viene usato per indicare una malattia che ancora non esiste, una condizione scatenata da un ipotetico agente patogeno ancora ignoto che potrebbe dar vita ad una letale pandemia.

Già nel 2018, quindi prima dell’emergenza Covid, l’Oms ha ipotizzato l’arrivo di una nuova pandemia causata da una malattia ancora sconosciuta.

Cos’è la malattia X prevista dall'Oms e più pericolosa del Covid: potrebbe provocare 20 volte più mortiFonte foto: iStock

Non si sa quando né attraverso quale tipo di patogeno, ma gli esperti dell’Oms sono concordi nel ritenere probabile l’arrivo in un futuro più o meno prossimo di una nuova pandemia dalla letalità molto più alta di quella scatenata dal virus SARS-CoV-2.

La malattia X potrebbe provocare 20 volte più morti del Covid

Secondo gli esperti l’ipotetica nuova pandemia scatenata dalla malattia X potrebbe avere un impatto simile all’influenza spagnola del 1918-1920, che uccise almeno 50 milioni di persone in tutto il mondo, il doppio delle vittime della Prima guerra mondiale.

La malattia X potrebbe avere un tasso di mortalità molto superiore a quello del Covid, fino a 20 volte più alto. Se si considera che la pandemia provocata dal coronavirus ha causato oltre 2,5 milioni di morti in tutto il mondo, si arriva a parlare di 50 milioni di vittime potenziali.

Per questo è bene prepararsi. Gli sforzi degli esperti di tutto il mondo sono concentrati nello studio dei virus conosciuti, nella ricerca e nella prevenzione.

L’obiettivo è quello di arrivare a poter mettere in campo una risposta celere ed efficace contro l’ipotetica nuova pandemia, in particolare lo sviluppo in tempi rapidi degli eventuali vaccini.

L’elenco delle malattie prioritarie dell’Oms

La malattia X è stata inserita nell’elenco delle malattie prioritarie dell’Oms, la lista degli agenti patogeni più pericolosi che possono causare epidemie o pandemie. L’elenco, pubblicato per la prima volta nel 2017, è stato realizzato per indirizzare e concentrare gli investimenti globali sulla ricerca e sviluppo.

Oltre alla malattia X, ad oggi nella lista sono presenti Covid-19, febbre emorragica Crimea-Congo, Ebola, virus Marburg, febbre di Lassa, MERS, SARS, virus Nipah, febbre della Rift Valley e Zika.

Nell’elenco delle malattie prioritarie, scrive l’Oms, “la malattia X rappresenta la consapevolezza che una grave epidemia internazionale possa essere provocata da un agente patogeno attualmente sconosciuto in grado di causare malattie umane”.

TAG:

malattia-x-covid Fonte foto: ANSA

Il benessere della tua mente è importante

,,,,,,,,