,,

Coronavirus, trovate tracce in pollo surgelato. Interviene l'Oms

Alette di pollo surgelate contaminate dal coronavirus: è allarme in Cina ma l'Oms frena la paura

Rilevate tracce di coronavirus in una spedizione di pollo dal Brasile alla Cina. Il virus, come riportato dalle autorità cinesi, è stato scoperto in un lotto di ali di pollo congelate nella città di Shenzhen, nel sud della Cina. Ne dà notizia l’Ansa. Sulla questione è intervenuto anche il direttore del programma emergenze dell’Oms, Mike Ryan.

“È difficile sapere in quale fase (della produzione di carne congelata) si sia verificato il contagio”, ha fatto sapere un esportatore brasiliano al quotidiano Estado de Sao Paulo.

La Cina è il principale partner commerciale del Brasile e uno dei più importanti acquirenti di pollo, manzo e maiale. Così, le autorità si sono subito allertate e hanno intanto iniziato a effettuare test sui lavoratori entrati in contatto con la carne di pollo brasiliana.

Non è la prima volta che accadono casi simili: tre campioni di imballaggi di pesce congelato importato sono risultati positivi al Covid-19 a Yantai, città settentrionale della provincia di Shandong. Due giorni fa, invece, l’esterno di una confezione di gamberetti congelati in Ecuador è risultato infettato in un ristorante a Wuhu, città nella provincia di Anhui. In Nuova Zelanda, invece, si teme che un focolaio sia nato proprio a causa del consumo di prodotti surgelati.

Il direttore del programma emergenze dell’Oms, Mike Ryan, rispondendo ad una domanda sul caso del lotto di pollo surgelato infetto arrivato in Cina dal Brasile, ha dichiarato: “Dal punto di vista del coronavirus, il nostro cibo è sicuro. Non c’è nessuna prova che la catena alimentare partecipi alla trasmissione del virus“.

“Ci sono tanti altri motivi per cui la nostra catena alimentare deve essere controllata e deve essere sicura – ha concluso -, ma dal punto di vista del coronavirus le persone non devono avere paura del cibo, delle confezioni o della consegna”.

VIRGILIO NOTIZIE | 14-08-2020 08:40

Coronavirus: dall'età al peso e al fumo: chi rischia di più Fonte foto: Ansa
Coronavirus: dall'età al peso e al fumo: chi rischia di più
,,,,,,,