,,

Coronavirus, stop programmi Panzironi: false cure, web in festa

Le trasmissioni del teleimbonitore ideatore del sistema Life 120 sono state bloccate, ecco il perchè. Social in delirio

Finalmente qualcuno ha messo un freno alla deriva mediatica e purtroppo anche medica di Adriano Panzironi. Due programmi televisivi dal giornalista “santone” del metodo “Life 120“, sono stati sospesi per sei mesi dall’Agcom. Nel mirino dell’Autorità per le comunicazioni, “la diffusione di contenuti, commerciali e non, potenzialmente suscettibili di porre in pericolo la salute degli utenti in quanto induttivi di una sottovalutazione dei rischi potenziali connessi al coronavirus“.

Le trasmissioni televisive di Panzironi sospese sono “Il cerca salute” e lo speciale “Quello che non vi hanno detto sul coronavirus“, trasmesse sul canale 880 SAT e sul canale 61 DTT e prodotte dalle società Italian Broadcasting S.r.l e Mediacom S.r.l. diffusissime sulle tantissime televisioni locali. Nello specifico, i programmi avrebbero cercato di convincere il pubblico che il Covid-19 “possa essere trattato o prevenuto con misure non terapeutiche, ma alimentari o di mera integrazione”.

Chi è Adriano Panzironi. Da qualche anno è diventato una sorta di teleimbonitore, e che con il suo metodo “Life 120” ha creato un vero e proprio impero fondato sulla propaganda televisiva. Le sue trasmissioni, diffuse su una moltitudine di tv locali in maniera capillare e a tutte le ore, erano diventate degli happening in cui si elencavano tutte le varie guarigioni dalle diverse patologie ottenute appunto col suo metodo, solo regime alimentare, riportato sul suo libro, e i suoi immancabili integratori.

Negli ultimi anni anche le tv nazionali, e di seguito le forse dell’ordine, si erano accorte di lui. Tanti servizi tv, inchieste da parte de Le Iene, ospitate dalla D’Urso e Giletti per cercare di smascherarne le presunte malefatte, e soprattutto tanti esposti e inchieste della magistratura. Recentemente, in seguito all’epidemia da Covid-19, Panzironi aveva registrato delle nuove trasmissioni in cui si occupava anche del coronavirus.

Come riporta l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni: “Questo può comportare negli spettatori una riduzione della consapevolezza e dei conseguenti comportamenti di vigilanza e responsabilità rispetto ai rischi sanitari e quindi risultare pregiudizievoli per la salute dei consumatori. La condotta è stata ritenuta particolarmente grave in quanto gli autori e il protagonista dei programmi in questione hanno utilizzato un modulo comunicativo basato sulla suggestionabilità dello spettatore medio per proporre, associandola alle tematiche relative alla epidemia da Covid-19, la promozione dello stile di vita “Life 120”.

Meglio tardi che mai” è uno dei tanti commenti molti diffusi sui social che si sono scatenati alla notizia della sospensione dei programmi di Panzironi. Qualcuno si chiede “come mai sia ancora a piede libero?” oppure “il perchè ci sia tanta gente così disperata da credere in un ciarlatano del genere?”. Ma anche i più critici: “Fermato troppo tardi, avrà già fatto danni” o ancora “Ci sono i #panzironi, le #DUrso, gli #Sgarbi e tanti altri. Ma dove cazzo vogliamo andare!”

VirgilioNotizie | 14-04-2020 18:57

In migliaia a Roma per lo show di Panzironi, Nas all'evento Fonte foto: Ansa
,,,,,,,