,,

Coronavirus, stand Wuhan e Codogno vicini alla Fiera del Gelato

Una coincidenza lega Wuhan e Codogno, entrambi focolai del coronavirus

Sta facendo discutere il caso sollevato su ‘Tpi’ da Selvaggia Lucarelli, che ha evidenziato una coincidenza che lega la città cinese di Wuhan a Codogno, entrambi focolai del coronavirus, e che riguarda la Fiera del Gelato Sigep svoltasi dal 18 al 22 gennaio 2020 a Rimini. Tra i circa 60 stand presenti nel padiglione B3 della fiera, era presente lo stand di un’azienda di Wuhan che produce oggetti biodegradabili come cucchiaini e vassoi. La città di Wuhan è stata chiusa il 23 gennaio, mentre il Sigep è iniziato il 18 gennaio.

Sempre in quel padiglione, a poca distanza, era presente anche lo stand di un’azienda di Codogno che fa macchine per il cioccolato.

Interpellata da ‘Tpi’, un’impiegata dell’azienda di Codogno ha dichiarato: “A quella fiera siamo stati in tanti qui di dell’azienda di Codogno, almeno una decina di persone. C’era tantissima gente, avevamo solo il tempo di andare nel bagno, che era dentro al padiglione”.

La titolare dell’azienda ha aggiunto: “Io e i miei ragazzi a gennaio eravamo lì ma non abbiamo avuto neppure il tempo di guardarci intorno tanta era la ressa. Gli unici punti di possibile contatto con persone di altri stand erano il bagno e il bar del padiglione”.

E ancora: “Tutto è possibile certo, ma noi che eravamo lì non ci siamo ammalati. Potremmo essere stati asintomatici, certo, e riconosco che il caso sia curioso, ma non eravamo neppure l’unica azienda di zona presenti a quella fiera”.

Alla fiera del gelato tenutasi a Rimini, erano presenti anche un’altra azienda di Codogno e una di Lodi, ma in altri padiglioni distanti.

Il Sigep, ha reso noto ‘Tpi’, ha contato ben 200mila presenze, 33mila buyer esteri con 1250 espositori provenienti da 30 paesi.

 

VIRGILIO NOTIZIE | 26-03-2020 11:46

Coronavirus, regole igieniche e sanitarie per evitare il contagio Fonte foto: Ansa
Coronavirus, regole igieniche e sanitarie per evitare il contagio
,,,,,,,