,,

Coronavirus, Salvini torna da Formigli: polemiche e scintille

Il leader della Lega torna a Piazzapulita dopo diversi anni e inviti cestinati ed è subito scontro con il conduttore

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Ci doveva essere di mezzo il coronavirus per riportare Matteo Salvini e Corrado Formigli uno di fronte all’altro in una trasmissione televisiva. E’ successo ieri sera, in prima serata La7, nel talk Piazzapulita. E non sono mancate le scintille e le polemiche tra il leader della Lega e il giornalista che non si sono risparmiati botta e risposta nonostante l’emergenza.

Skype penalizza. Non è stato un confronto alla pari, verrebbe da dire visto il momento e visto il contesto, anche fisico. Il faccia a faccia è stato virtuale, in collegamento Skype così come oramai tutti quelli televisivi. Il leggero o ampio ritardo di risposta per l’ex Ministro, la mancanza di pubblico in studio e soprattutto l’assenza appunto di un vero e proprio vis-a-vis ha tolto un po’ di sale alla contesa che non si verificava da anni.

Bentornato a Piazzapulita”, esordisce Formigli. “Dovere”, risponde prontamente Salvini. Comincia così il match tra i due che si sposta subito sulle responsabilità più che sulle cause dell’emergenza che l’Italia sta vivendo. Ma il leader della Lega non perde occasione per pungere il giornalista: “Sono tornato dopo tre anni perchè a mio giudizio la sua non è una trasmissione campionessa di obiettività e imparzialità”.

Il contrattacco di Formigli non tarda ad arrivare, e dopo qualche stoccata sul sovranismo, ecco la polemica sulle sanità lombarde e venete “tagliate” in questi anni ed ora in ginocchio. E poi l’invito dello scorso mese, proprio di Salvini, a uscire e tornare a riempire i locali, come aveva già fatto il sindaco Sala a Milano. “Il 4 marzo non c’erano 8mila morti“, dice Salvini. “Noi portiamo proposte idee e suggerimenti senza considerarci geni e senza la bacchetta magica. Ad oggi c’è stato un ascolto molto limitato”.

La battuta su Draghi indirizzata a Conte. A chi domanda se vorrebbe Mario Draghi premier, Salvini risponde: “Se le rispondo sì, Conte si offende. Se mi chiede ‘questo governo a virus sconfitto è in grado di gestire la ricostruzione sociale e economica’ ho i miei dubbi”.

Botta e risposta anche sul tema del supervirus a cui la Cina stava lavorando di cui si parla nel famoso servizio del Tg3 Leonardo: “Pensare che il covid-19 sia stato fabbricato nei laboratori è falso, diciamolo chiaramente. Quello era un altro virus”, ammonisce il giornalista. “Era un altro virus polmonare – ribatte Salvini – per lei è normale, per me no”.

Salvini ultima parola. L’ex vicepremier ha però voluto dire l’ultima e lo ha fatto dai suoi social: “Ma quanto sono faziose certe trasmissioni? Fra un po’ la colpa del virus sarà mia, della Lega e dei sovranisti, e la sanità lombarda (fra le migliori al mondo) è un disastro. Santa pazienza. Torno a lavorare coi Sindaci, vi voglio bene!”

euesppswkaic2te Fonte foto: Twitter
,,,,,,,