,,

Coronavirus e razzismo: sassi contro studenti cinesi a Frosinone

Ancora un episodio di razzismo legato al coronavirus, ma è arrivata una smentita

Ancora episodi di razzismo in Italia legati al coronavirus. Questa volta, a essere presi di mira, sarebbero stati gli studenti di nazionalità cinese dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone, coinvolti in una sassaiola. L’episodio, reso pubblico dal presidente del Consiglio regionale del Lazio Mauro Buschini, è emerso durante una conferenza stampa con la direttrice dell’Istituto Loredana Rea e il presidente della Consulta degli studenti Luca Spatola. Ne dà notizia l’Ansa.

All’origine dell’accaduto ci sarebbe il caso di una studentessa cinese malata, risultata però negativa al test per il coronavirus eseguito all’Ospedale Spallanzani di Roma, il centro dove tre ricercatrici italiane hanno scoperto la sequenza genica del virus. L’allarme per la giovane aveva portato alla chiusura cautelativa dell’Accademia.

“È un episodio gravissimo, senza precedenti, un’autentica vergogna. Mi auguro che gli autori di questa follia possano essere perseguiti dalla giustizia e si rendano conto dell’assurdità che hanno commesso, nella speranza che vogliano pentirsi e chiedere scusa”, ha affermato Mauro Buschini ai microfoni dell’Ansa.

Sassaiola su studenti cinesi a Frosinone: arriva la smentita

A stretto giro è arrivata però la replica della stessa direttrice Loredana Rea, che in un comunicato stampa ha dichiarato: “All’interno dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone non si è verificato alcun episodio di violenza nei confronti di studenti cinesi o di altra nazionalità. Se degli episodi si sono verificati all’esterno di Palazzo Tiravanti, la direzione non ne è a conoscenza e chiaramente si tratta di episodi da stigmatizzare”.

“Come ribadito nel corso della conferenza stampa, l’Accademia è la famiglia di questi ragazzi, che sono da noi tutelati al pari di tutti gli altri studenti. Posso testimoniare inoltre il clima di solidarietà che si è instaurato tra compagni di corso di ogni nazionalità, sia al di fuori delle mura accademiche che durante le lezioni, che stanno proseguendo senza alcuna interruzione”, ha concluso.

Sassaiola su studenti cinesi a Frosinone: la reazione dei politici

Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti si è espresso su Facebook: “Io sono senza parole, spero che i responsabili siano coscienti di dover rispondere di questa vergogna. Se la disinformazione porta addirittura a gesti pericolosi come questo, dobbiamo impegnarci tutti e di più per raccontare la verità e le notizie corrette. Solidarietà alle vittime di una vera e propria aggressione”.

Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera e ministro dell’Istruzione nel governo Berlusconi IV, ha dichiarato su Twitter: “Sassaiola contro studenti cinesi a Frosinone. Oltre che contro il coronavirus, dobbiamo lottare anche, con determinazione, contro l’intolleranza e contro l’ignoranza. No ad allarmismi e inaccettabili comportamenti che vanno condannati senza se e senza ma”.

VIRGILIO NOTIZIE | 03-02-2020 21:17

Coronavirus, rimpatriati gli italiani da Wuhan Fonte foto: Ansa
Coronavirus, rimpatriati gli italiani da Wuhan
,,,,,,,