,,

Coronavirus, quanto durerà la fase 2: cosa dicono gli esperti

Le stime devono essere fatte su base regionale, perché in alcune parti d'Italia "il picco non è stato ancora raggiunto"

La fase 2, secondo alcuni esperti, è destinata a durare a lungo. Non solo: per allentare le misure restrittive in Italia è ancora presto, perché non è possibile condurre un’analisi sul Covid-19 a livello nazionale visto che le variazioni avvengono a livello regionale. Lo ha detto, nel suo intervento nel dibattito online organizzato dalla pagina Facebook “Coronavirus – Dati e analisi scientifiche”, il fisico Federico Ricci Tersenghi dell’Università Sapienza di Roma.

Coronavirus, “in alcune regioni non c’è discesa”: parla il fisico

Per Tersenghi, “il numero dei nuovi casi in Italia ha chiaramente superato il picco, ma non si può condurre l’analisi a livello nazionale perché la situazione è eterogenea e in alcune regioni la discesa non è ancora iniziata“.

In Emilia Romagna, Liguria e Toscana, a detta del fisico, “la situazione è stazionaria e la crescita esponenziale si è interrotta, ma non è ancora cominciata la decrescita”.

“Il Lazio invece – ha sottolineato – sta arrivando adesso al picco”. A causa di questa eterogeneità, “è importantissimo continuare ad avere misure restrittive, altrimenti non ne usciamo”.

Coronavirus, quanto durerà la fase 2: l’ipotesi di Vespignani

Della stessa opinione è il fisico Alessandro Vespignani della Northeastern University di Boston. Secondo lui, come riporta Ansa, potrebbero volerci settimane prima di allentare le misure di contenimento dell’epidemia di coronavirus in Italia.

“Ora in Italia siamo in una fase di trend positivo – ha spiegato Vespignani -, ma nelle prossime settimane non correrei a rilasciare misure perché ci sono ancora molti casi. Si dovranno fornire gli strumenti per uscire dall’emergenza nel modo più sicuro: non vogliamo tornare in una fase di pre-ondata”.

Per quanto riguarda la fase 2 dell’emergenza, è molto probabile che durerà a lungo: “È un processo che vedo per i prossimi 6-8 mesi“, ha detto il fisico italiano direttore del Network Science Institute della Northeastern University di Boston.

“Non possiamo immaginare una guerra vinta perché avremo altre battaglie”, ha messo in chiaro Vespignani che ha aggiunto: “Non dobbiamo pensare di poter tornare alla normalità piena in luglio o agosto”.

VIRGILIO NOTIZIE | 08-04-2020 14:52

Coronavirus, quali sono i farmaci che si stanno sperimentando Fonte foto: Ansa
Coronavirus, quali sono i farmaci che si stanno sperimentando
,,,,,,,