,,

Coronavirus, quando inizierà la fase 2: ipotesi e scenari

Il 4 maggio potrebbe essere la data dell'inizio della fase 2, ma bisogna attendere ancora qualche giorno per capirlo

L’ultimo decreto del premier Giuseppe Conte riguardante le misure di contenimento per i contagi da coronavirus ha fissato il termine dei divieti al 13 aprile. Ma questa data non corrisponde necessariamente all’inizio della fase 2, che potrebbe avvenire qualche settimana dopo: come riporta il Corriere della Sera, una data possibile per la ripartenza è quella del 4 maggio.

Coronavirus, alcune attività potrebbero riaprire subito dopo Pasqua

Alcune attività commerciali potrebbero riaprire già dopo Pasqua, fermo restando che dovranno essere rispettate tutte le misure precauzionali finora, e più volte, ribadite: mantenere la distanza di sicurezza e utilizzare i dispositivi di protezione.

Lo scenario che si profila è quello in cui, tolto il divieto di uscire di casa, tutti dovranno continuare a rispettare le distanze nei luoghi pubblici e quando possibile indossare le mascherine. Il divieto di assembramento potrebbe infatti protrarsi a lungo, come riferisce il Corriere della Sera.

Coronavirus, quando potrebbero riaprire aziende e negozi

Per quanto riguarda aziende e negozi, se l’indice di contagio R0 mostrerà un andamento positivo dell’epidemia, entro il weekend si potrebbe decidere l’ok per la riapertura di alcune attività di supporto al settore alimentare e farmaceutico, aziende meccaniche e forse qualche negozio di prodotti per il tempo libero.

Coronavirus, quando si potrà uscire di casa

Il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri ha ipotizzato che si potrà uscire di casa verso fine aprile, ma maggio resta tuttavia il mese più probabile per una ripresa totale delle attività e una circolazione più libera. Potrebbero comunque continuare a valere molte limitazioni per evitare che la curva dei contagi torni ad impennarsi.

L’ipotesi è che saranno vietati gli assembramenti nei parchi e per strada, gli ingressi nei negozi saranno scaglionati e le file per entrare dovranno garantire la distanza di almeno un metro tra gli individui.

Coronavirus: quando riapriranno bar, ristoranti, piscine, discoteche

Inizialmente potrebbero essere ancora vietati eventi pubblici e feste al chiuso o all’aperto, e inizialmente potrebbero rimanere chiusi bar e ristoranti.

Gli esercizi commerciali del settore benessere come centri di bellezza o parrucchieri potrebbero rimanere chiusi ancora per un po’, ma risulta plausibile anche una riapertura a patto che siano garantite le misure precauzionali. Come riferisce il Corriere della Sera, si pensa a delle autorizzazioni specifiche da ottenere dimostrando di essere in regola e di utilizzare i dispositivi di protezione.

Per quanto riguarda palestre, piscine e discoteche, risulta meno probabile una riapertura prossima in quanto è più difficile, nei luoghi di svago e dove si pratica sport, mantenere le distanze di sicurezza e osservare le precauzioni.

Cos’è l’indice R0 e perché è così importante

VirgilioNotizie | 07-04-2020 09:02

Coronavirus, quali sono i farmaci che si stanno sperimentando Fonte foto: ANSA
Coronavirus, quali sono i farmaci che si stanno sperimentando
,,,,,,,