,,

Coronavirus, "non posso vedere mio nipote": nonno si suicida

È accaduto a Savona, forse per la quarantena. In un biglietto: "Non ha più senso vivere così"

Non riesco a vedere il mio nipotino. Non ha più senso vivere così“. Tragedia a Savona, dove un uomo si è tolto la vita lanciandosi da una finestra di casa. Le ultime parole le ha affidate a un biglietto, e fanno pensare che il gesto sia stato causato da un malessere generato dalla quarantena forzata. Lo rende noto l’Ansa.

Una notizia, questa, che accende la luce sul dramma degli anziani, molto spesso costretti a restare soli per evitare il rischio di contagio.

Proprio a Savona, negli ultimi giorni si sarebbe registrata una vera e propria escalation di suicidi tra gli anziani: questo sarebbe il terzo.

Ai microfoni del Secolo XIX, Carlo Vittorio Valenti, direttore del Dipartimento di salute mentale e dipendenze dell’Asl 2 di Savona, ha spiegato che “può accadere di sentirsi demoralizzati in questa situazione. Gli anziani non possono vedere figli e nipoti, ma torneranno a farlo. I centri di salute mentale sono sempre aperti e, se la situazione è grave, gli operatori possono anche andare a casa”.

Secondo Valenti, “la depressione è caratterizzata proprio dal fatto che la persona vede il tempo che si ferma senza più riuscire a guardare avanti. L’aiuto in questo caso rimette in moto il tempo e ristabilisce il giusto ordine delle cose”.

Lo specialista sottolinea che, anche per l’emergenza coronavirus, vale la regola dei 5 gradi di superamento del trauma: una prima fase di negazione (per esempio pensando che il coronavirus sia una semplice influenza), una seconda di rabbia e la ricerca di un colpevole (“la colpa è dei cinesi”), per arrivare poi alla negoziazione (“speriamo passi”). Infine arrivano depressione e soluzioni estreme, che vanno contrastate.

VIRGILIO NOTIZIE | 09-04-2020 10:00

Coronavirus, non posso vedere mio nipote nonno si suicida Fonte foto: Ansa
,,,,,,,