,,

Coronavirus, le mosse dell'Italia. Chi va in quarantena

Il commissario straordinario all'emergenza coronavirus, Angelo Borrelli: "Far rientrare chi vuole rientrare"

Come si sta muovendo l’Italia di fronte al coronavirus? Lo spiega chiaramente il commissario straordinario all’emergenza coronavirus, Angelo Borrelli, a ‘Circo Massimo’ su Radio Capital.

“La situazione è sotto controllo ma non bisogna assolutamente abbassare la guardia. Dal punto visto epidemiologico, e guardando i dati dell’Oms il virus cresce ma il livello sta diventando stazionario. Ma, ripeto, noi teniamo alta la guardia”.

Quanto agli italiani in Cina, spiega il capo della Protezione civile, “la linea è sempre la stessa: far rientrare chi vuole rientrare. Fino ad oggi chi è rientrato lo ha fatto con voli diretti e può decidere in qualsiasi momento”. Inoltre, ricorda, “organizziamo anche voli eccezionali”. I tre voli verso la Cina finora “hanno riportato a casa più di 700 cittadini cinesi”.

Quarantena: quando e per chi

Borrelli affronta anche il tema quarantena. La quarantena “viene decisa soprattutto dai medici: secondo me non si può mettere in quarantena chiunque viene dalla Cina. Lì c’è per quelli che sono nella regione interessata dal Coronavirus, e anche in Italia chi arriva da quella regione viene messo in quarantena. Per gli altri c’è una sorveglianza sanitaria adeguata e i dati fino ad adesso ci danno ragione”.

Niccolò Cicogna, lo studente 17enne ancora bloccato a Wuhan

“Riportarlo a casa è una priorità – dice Borrelli -. Nelle prossime ore partirà un volo dell’Aeronautica militare per andare a prendere Niccolò e riportarlo in Italia. L’aereo che si utilizzerà per andare in Cina sarà quello rientrato ieri mattina dall’Inghilterra. Dovrà essere sistemato e partirà appena possibile”.

VirgilioNotizie | 10-02-2020 11:24

virus1 Fonte foto: ANSA
,,,,,,,