,,

Coronavirus in Italia, dove e quanti sono i contagi. La diretta

I numeri della pandemia di Covid-19 in tempo reale: tutto quello che c'è da sapere

Non si arresta l’emergenza coronavirus in Italia, nonostante le nuove misure prese dal governo per arginare il contagio. Secondo i dati ufficiali, diffusi dalla Protezione Civile, sono attualmente 12.839 le persone che hanno il coronavirus. Comprese le vittime e i guariti, i tamponi positivi sono stati in tutto 15.113 su 86.011 effettuati.

Le vittime accertate sono 1.016, i guariti 1.258. In terapia intensiva sono ricoverati 1.153 pazienti. Circa 6.650 persone risultate positive al coronavirus sono ricoverate con sintomi.

Partono le denunce per chi non rispetta i divieti

Sono 124 le denunce in provincia di Milano per aver violato le norme per contenere la diffusione del coronavirus. Il reato contestato è quello di Inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità, in base all’articolo 650 del Codice penale.

Una persona è stata denunciata invece per Falsa attestazione o dichiarazione a Pubblico ufficiale e False dichiarazioni sulla identità o su qualità personali proprie o di altri, in base agli articoli 495 e 496 del Codice penale.

Sono 10 le persone denunciate per altri reati, mentre ben 5 gli arresti legati alle nuove misure per arginare il contagio. Gli esercizi commerciali controllati sono stati 781, con 3 titolari denunciati.

A Napoli sono state denunciate 10 persone, tra cui un boss del clan Calone del quartiere di Posillipo, perché si trovavano insieme dentro una palestra. Hanno tra i 20 e i 53 anni. A scoprirli è stato il Comando Provinciale dei Carabinieri.

SI PUÒ USCIRE DI CASA? LA SPIEGAZIONE DEL VIMINALE

Più di 100 casi nella Marche in un giorno

Ben 133 su 311 tamponi sono risultati positivi ieri nelle Marche. Il numero di casi di infezione da coronavirus è salito così a 725 su un totale di 2.218 test, secondo quanto rende noto la Regione.

Nuovo decesso a Bolzano, salgono i contagi

Un secondo decesso legato alla Covid-19 è avvenuto nella provincia autonoma di Bolzano. Si tratta di un 80enne affetto da patologie pregresse. Il numero di persone risultate positive in Alto Adige è salito a 125. Ne dà notizia l’Ansa.

In Malattie infettive all’ospedale di Bolzano sono ricoverati 21 pazienti, mentre 1 si trova nel reparto di Medicina. Un altro è in terapia intensiva. All’ospedale di Silandro sono 7 i casi confermati, e 9 in quello di Vipiteno. Al San Candido sono attualmente ricoverati 5 positivi, mentre all’ospedale di Merano ci sono 6 casi confermati e 2 casi sospetti in terapia intensiva.

I DETENUTI CHIEDONO L’AMNISTIA, RIVOLTA NELLE CARCERI

Convento contaminato nell’Alessandrino: a rischio le suore

Alcune religiose della Casa madre delle Piccole suore missionarie della Carità di Tortona (Alessandria) verranno ospedalizzate per effettuare gli accertimenti per il coronavirus. Le operazioni di triage sono state avviate per 24 delle 41 suore residenti nella struttura. Le altre, asintomatiche, rimarranno in isolamento. I locali del convento verranno sottoposti a un intervento di sanificazione.

Ricoverato un altro consigliere della Lombardia: è positivo

Il consigliere della Regione Lombardia Marco Colombo è risultato positivo al coronavirus ed è ricoverato all’ospedale di Varese. Imprenditore 45enne, politico della Lega, vive a Sesto Calende, comune di cui è stato sindaco. Su Facebook ha fatto sapere: “Mi hanno comunicato l’esito positivo del tampone del coronavirus. Ve lo scrivo dall’ospedale di Varese, dove sono ricoverato da 3 giorni, dopo aver avuto la febbre e i sintomi di questo maledetto virus”.

“Un po’ me l’aspettavo”, ha aggiunto, “dopo questi giorni in ospedale, ma è una notizia che lascia sempre disorientati. Però vorrei tranquillizzare tutti. Le persone che erano a stretto contatto con me sono già in quarantena da qualche giorno, come prevedono i protocolli. Come sapete bene sono sempre stato positivo nella vita, non potevo che esserlo anche questa volta. E ancora una volta combatterò per vincere. Con la speranza, visto che sono il primo sestese a contrarre il virus, di tirarlo via per tutti i miei concittadini”.

“A tutti raccomando di seguire tutte le precauzioni e le indicazioni delle autorità per evitare il diffondersi del contagio, e soprattutto di stare a casa. Vorrei tanto poterci stare anch’io, quindi non vi lamentate. Non vi preoccupate per me, sono lombardo e uomo del Lago, siamo gente abituata a lavorare e a remare”, ha concluso Marco Colombo.

Coronavirus in Veneto: gli aggiornamenti

Sale ancora il conteggio dei positivi al coronavirus in Veneto. Sono adesso 1.595, con l’aggiunta degli ultimi 137 casi con i quali è stato aggiornato il report della Regione Veneto. I pazienti ricoverati sono 366, quelli in terapia intensiva 107. Si aggrava il bilancio dei morti, ora a quota 42, con 2 malati deceduti nella notte a Treviso.

CALA L’ETÀ MEDIA DEI PAZIENTI, L’ALLARME DEL MEDICO

Coronavirus: arriva in Italia un aereo di aiuti dalla Cina

Intorno alle 22.30 un airbus A-350 della China Eastern è atterrato a Fiumicino con a bordo un carico di aiuti provenienti da Shangai. Si tratta di 9 bancali con ventilatori, dispositivi per la respirazione, elettrocardiografi, decine di migliaia di mascherine e altri materiali sanitari spediti dalla Croce Rossa Cinese e destinati alla Croce Rossa Italiana.

Dalla Cina è arrivata anche un équipe di 9 medici specializzati. Si tratta di 6 uomini e 3 donne che hanno gestito l’emergenza coronavirus in Cina. Sono guidati dal vicepresidente della Croce Rossa cinese Yang Huichuan e dal professore di Rianimazione cardiopolmonare Liang Zongan.

PERCHÉ LA MORTALITÀ DELLA COVID-19 APPARE PIÙ ALTA IN ITALIA

Salgono i casi di coronavirus in Sardegna

Altri 3 casi di coronavirus sono stati riscontrati a Cagliari tra persone già sottoposte alla quarantena. Il numero complessivo di positivi in Sardegna arriva a 42, secondo i dati resi noti dalla Regione.

Coronavirus, la situazione in Abruzzo

Sono stati registrati, dall’inizio dell’emergenza coronavirus, 84 casi positivi in Abruzzo. Sono 47 i pazienti ricoverati in ospedale in terapia non intensiva, 12 quelli in terapia intensiva, mentre gli altri sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Dei casi di coronavirus, 48 sono stati diagnosticati dalla Asl di Pescara, 20 da quella di Lanciano – Vasto – Chieti, 8 da quella di Teramo e 8 da quella di Avezzano – Sulmona – L’Aquila. Il numero elevato di casi nella provincia di Pescara è legato al fatto che l’ospedale Santo Spirito è centrale nel territorio, e vi accedono pazienti da molte aree della regione.

Prima vittima di coronavirus in Umbria

All’ospedale di Perugia è morto un paziente positivo al coronavirus di 66 anni, originario di Città di Castello. Si tratta della prima vittima di Covid-19 in Umbria. Le sue condizioni erano subito apparse gravi durante il ricovero, avvenuto due giorni fa. Si trovava in Rianimazione.

NUOVI FARMACI CONTRO IL CORONAVIRUS IN SPERIMENTAZIONE

Coronavirus, i contagi regione per regione

L’ultimo bollettino della Protezione Civile, diffuso alle 18 del 12 marzo, riporta che sono 6.896 i positivi in Lombardia (1.133 in più rispetto al giorno precedente), 1.758 in EmiliaRomagna (+170), 1.297 in Veneto (+357), 554 in Piemonte (+74), 570 nelle Marche (+109), 352 in Toscana (+38), 172 nel Lazio (+47), 174 in Campania (+25), 243 in Liguria (+62), 148 in Friuli Venezia Giulia (+38), 111 in Sicilia (+30), 98 in Puglia (+27), 102 in Trentino (+28), 78 in Abruzzo (+41), 62 in Umbria (+18), 16 in Molise, 39 in Sardegna (+2), 26 in Valle d’Aosta (+7), 32 in Calabria (+15), 103 in Alto Adige (+28), 8 in Basilicata.

Coronavirus, le vittime regione per regione

Sono morte 744 persone in Lombardia (+127), 146 in EmiliaRomagna, (+33), 32 in Veneto (+3), 26 in Piemonte (+5), 22 nelle Marche (+4), 5 in Toscana (+4), 11 in Liguria (+3), una in Campania, 9 in Lazio (+3), 8 in Friuli Venezia Giulia (+2), 5 in Puglia, 2 in Abruzzo (+1), uno in Valle d’Aosta.

I NUMERI DI EMERGENZA DA CHIAMARE REGIONE PER REGIONE

Coronavirus, il contagio nel mondo

Il presidente dell’Argentina ha firmato un decreto che dispone da martedì la sospensione dei voli per 30 giorni da Europa, Usa, Cina, Iran, Giappone e Corea del Sud. Prevista anche la quarantena di 14 giorni per chiunque rientri nel Paese.

Il governo dell’Australia ha invitato i cittadini a riconsiderare i viaggi all’estero e ha vietato eventi di massa con oltre 500 persone. Il Gran Premio di Formula 1, in partenza domenica a Melbourne, è stato cancellato. Il ministro degli Interni, Peter Dutton, ha annunciato di essere stato contagiato dal coronavirus via Twitter.

In Belgio da questo fine settimana fino al 3 aprile rimarranno chiuse le scuole. Il governo ha inoltre deciso per lo stop alle attività di ristoranti e bar.

Sono 3 i positivi in Bolivia, dove sono sospesi i voli da e per l’Europa. Tutte le persone che entreranno nel Paese verranno sottoposte ai controlli per il coronavirus. Fino al 31 marzo rimarranno chiuse le scuole di ogni ordine e grado e sono proibiti eventi pubblici di massa con più di 1.000 persone.

Stato di emergenza approvato dal parlamento della Bulgaria, dove si sono registrati finora 23 casi di contagio e una vittima, una donna di 66 anni. Verranno così imposte restrizioni ai cittadini e sanzioni ai cittadini che non rispetteranno la quarantena. Chiuderanno i locali notturni.

In Canada è risultata positiva la moglie del presidente Justin Trudeau. Nelle scorse ore il premier aveva annunciato di essersi messo in autoisolamento dopo che Sophie aveva mostrato sintomi influenzali.

La Francia dovrebbe chiudere le scuole da lunedì per circa 15 giorni. Il presidente Emmanuel Macron ha annunciato in tv nuove misure per fronteggiare la pandemia di coronavirus. Sospeso il campionato di calcio, da domenica chiuderà anche Disneyland Paris almeno fino alla fine di marzo.

In Germania iniziano a chiudere le scuole, a partire dalla Baviera e dal Saarland, con un provvedimento in vigore da lunedì al 6 aprile. Altre regioni hanno annunciato che potrebbero prendere la stessa decisione. L’istruzione è di competenza dei singoli Laender e non del governo federale tedesco. Anche il sindaco di Berlino ha annunciato la chiusura progressiva degli istituti scolastici a partire dall’inizio della settimana.

Il Giappone ha approvato una legge che permetterà al premier di decretare lo stato di emergenza in aree specifiche del Paese, imporre restrizioni per regolare gli assembramenti e realizzare strutture ospedaliere temporanee. L’ordinanza aggiorna l’attuale legislazione sulla gestione degli allarmi sanitari.

In Kazakistan due cittadini rientrati dalla Germania sono risutati positivi al tampone per il coronavirus.

In Portogallo sono stati riscontrati 78 casi conclamati di Covid-19. Le scuole chiuderanno da lunedì fino al 9 aprile. Serrande abbassate anche per le discoteche. Un nuovo provvedimento del governo limita anche le visite nelle case di riposo.

Aumentano i casi anche nel Regno Unito. Il sindaco di Londra, dove la comunità irlandese è molto numerosa, ha fatto sapere che le manifestazioni per la festa di San Patrizio saranno sospese.

Salgono a 31 i pazienti di Covid-19 in Serbia, con 7 nuovi casi di contagio annunciati oggi dal Ministero della Sanità.

Sono 187 i casi di infezione totali da coronavirus a Singapore, di cui 96 risolti con la guarigione. Dal 15 marzo a tutti i visitatori provenienti da Italia, Francia, Spagna e Germania non verrà autorizzato l’ingresso e il transito nella città stato.

La Slovenia blocca al confine con l’Italia l’ingresso degli automezzi di oltre 3,5 tonnellate con targa straniera. Possono accedere i mezzi con targa italiana solo se diretti nel Paese e con merce deperibile, dunque non in transito.

In Spagna sono risultati positivi al coronavirus il leader del movimento di estrema destra Vox, Santaigo Abascal, e la ministra alle Politiche territoriali, Carolina Darias. Quest’ultima è il secondo membro del governo contagiato dopo Irene Montero, ministra alle Pari opportunità.

Secondo caso di coronavirus in Turchia. Si tratta di una persona che fa parte della cerchia di contatti stretti del primo contagiato.

VIRGILIO NOTIZIE | 13-03-2020 11:00

Coronavirus, in Italia aiuti e medici provenienti dalla Cina Fonte foto: Ansa
Coronavirus, in Italia aiuti e medici provenienti dalla Cina
,,,,,,,