,,

Fase 2, ipotesi trasporti: cambiano viaggi e mezzi pubblici

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è al lavoro sulle misure da adottare per evitare il contagio sui mezzi pubblici dopo la riapertura

Come cambierà la mobilità nella Fase 2? Nuove misure precauzionali potrebbero essere presto introdotte in tutti i mezzi di trasporto per ridurre al minimo la possibilità di una seconda ondata di contagio da coronavirus. Lo riporta l’Ansa, che ha reso pubblica una bozza di lavoro al vaglio del Ministero delle Infrastrutture, contenente le regole che potrebbero essere applicate alla fine del lockdown.

Annunci e cartelli spiegheranno i comportamenti da adottare “con la prescrizione che il mancato rispetto potrà completare l’interruzione del servizio, per motivi di sicurezza sanitaria”, si legge nel documento.

Fase 2 e trasporti: mascherina in aereo e per i lavoratori

Per i viaggi in aereo potrebbe essere introdotto l’obbligo di guanti e mascherina per tutti i passeggeri e per tutta la durata del volo. I dispositivi di protezione individuale potrebbero inoltre essere adottati da tutti i lavoratori del settore dei trasporti. Dovrebbe essere prevista inoltre la sanificazione regolare di ambienti e veicoli.

Negli aeroporti, inoltre, potrebbe esserci la misurazione della temperatura corporea con il termoscanner sia per i passeggeri in partenza, al terminal, sia per quelli in arrivo, allo sbarco.

Fase 2, bozza per i trasporti: nuove tariffe e biglietti elettronici

Con l’obiettivo di evitare gli assembramenti, ci potrebbe essere una “eventuale applicazione di leve tariffarie per distribuire la domanda”, vale a dire un diverso costo del biglietto in base all’orario e alla disponibilità di posti.

In caso di treni e pullman potrebbero essere eliminati controllo e vendita di biglietti a bordo. Le aziende di trasporto e le compagnie dovranno favorire i biglietti elettronici al posto di quelli cartacei.

Fase 2 e stazioni: gel igienizzanti e percorsi a senso unico

Dispenser con gel igienizzanti e percorsi separati e a senso unico per ingresso e uscita da mezzi pubblici, stazioni e hub, riporta l’Ansa, potrebbero inoltre ridefinire il nostro modo di salire su bus e metropolitane dopo la riapertura.

Nella bozza sarebbero inoltre previsti degl indicatori, i “marker“, che segnaleranno le distanze da mantenere in fila, in banchina e sulle scale mobili, e quali posti occupare per limitare il rischio di contagio da coronavirus.

I sistemi di videosorveglianza potranno aiutare gli operatori a segnalare “il livello di saturazione stabilito”, magari con l’integrazione di telecamere intelligenti per monitorare i flussi e “idonei sistemi”.

Fase 2, trasporti: nuove regole anche per i taxi

La bozza di lavoro del Ministero dei Trasporti, riporta l’Ansa, potrebbe cambiare anche il funzionamento di taxi e noleggio con conducente. Sarebbe previsto il divieto di sedersi accanto all’autista, che dovrà indossare obbligatoriamente guanti e mascherina.

Il trasporto dovrebbe dunque essere effettuato solo per massimo due persone con i “dispositivi di sicurezza idonei”. In caso contrario, solo una persona potrebbe essere ammessa sul veicolo.

VIRGILIO NOTIZIE | 23-04-2020 11:42

Coronavirus, disinfezione pre Fase 2 in negozi e uffici di Milano Fonte foto: Ansa
Coronavirus, disinfezione pre Fase 2 in negozi e uffici di Milano
,,,,,,,