,,

Coronavirus, ipotesi Fase 2: nuova app e sussidi per gli anziani

Sarà necessario un piano straordinario per gli over 70, e le nuove tecnologie aiuteranno a individuare le fasce di popolazione non a rischio

Dovrebbe cominciare dal 4 maggio la Fase 2 dell’emergenza coronavirus in Italia. Non spariranno i divieti, ma alcune misure potrebbero diventare meno severe e si programmerà il ritorno in attività di aziende, negozi e liberi professionisti. A determinare chi potrà o meno uscire di casa dovrebbe essere determinata il fattore età.

Come ha spiegato la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa al Corriere della Sera, per gli over 70 “dobbiamo prevedere un programma particolare, percorsi che ci consentano di proteggerli dal contagio quando i più giovani ricominceranno a circolare”.

“Però mettendoli anche al riparo dall’afa, e dall’isolamento che può avere effetti devastanti a livello psicologico. Dunque un vero e proprio piano di interventi”, ha sottolineato.

Tramite l’app che potrebbe presto sostituire l’autocertificazione, inoltre, si potrebbe identificare facilmente anche chi è stato sottoposto ai test sierologici o al tampone, monitorando gli spostamenti delle persone, gli individui a rischio e consentire la riapertura a scaglioni.

Due regole ci accompagneranno anche nella Fase 2: il distanziamento sociale di almeno un metro e l’utilizzo di guanti e mascherine. Il rischio contagio infatti rimarrà anche con un R0 basso, e bisognerà prevenire l’insorgere di nuovi focolai per non vanificare gli sforzi e i sacrifici fatti finora.

Sarà il geriatra Roberto Bernabei, membro del Comitato tecnico scientifico, “a doverci aiutare a disegnare la via di uscita per gli anziani”, ha spiegato Sandra Zampa al Corriere della Sera.

L’app con il  tracciamento dei cittadini fornirà le prime indicazioni sulle fasce di popolazione che non potranno seguire il programma comune, “ma un aiuto dovrà arrivare anche dai servizi sociali, che conoscono le situazioni di rischio”.

“Con l’arrivo del caldo dovremo prevedere l’assistenza in apposite residenze, e sussidi per chi non avrà la possibilità di vivere in condizioni accettabili”, ha concluso la sottosegretaria ai microfoni del Corriere della Sera.

VirgilioNotizie | 14-04-2020 12:50

Coronavirus: da Roma a Milano, le città italiane sono deserte Fonte foto: Ansa
Coronavirus: da Roma a Milano, le città italiane sono deserte
,,,,,,,