,,

Coronavirus, Trump conosceva in anticipo la pericolosità: il caso

Il presidente degli Stati Uniti d'America Donald Trump conosceva in anticipo la pericolosità del coronavirus: esplode il caso negli Usa

Nuova bufera negli Stati Uniti d’America su Donald Trump: nel libro ‘Rage‘ del leggendario giornalista del caso Watergate, Bob Woodward, il presidente ha confidato all’autore di sapere settimane prima del primo decesso negli Usa per Covid-19 quanto il virus fosse pericoloso, trasmissibile per via aerea, altamente contagioso e “più fatale di una forte influenza”.

Nelle anticipazioni del libro diffuse dalla ‘Cnn’, Trump ha ammesso inoltre di aver “sempre voluto minimizzarlo per non creare panico”.

La portavoce della Casa Bianca, Kayleigh McEnany, dopo le anticipazioni del nuovo libro di Bob Woodward, ha dichiarato, come riporta ‘Ansa’, che Donald Trump non ha fuorviato intenzionalmente gli americani sulla gravità del coronavirus.

La difesa di Donald Trump

In occasione di una conferenza stampa, lo stesso Trump non ha negato che sapeva in anticipo della pericolosità del coronavirus, come ha ammesso nelle sue interviste (registrate) con Woodward per il suo libro ‘Rage’, ma ha spiegato di aver agito in un modo che pensava riducesse il panico: “L’ultima cosa che volevo era creare il panico“.

Il presidente Usa ha poi detto: “Il lavoro che abbiamo fatto è stato incredibile, ma non volevamo instillare il panico. Non vogliamo saltare su e giù e cominciare a gridare che abbiamo un problema che è un tremendo problema e spaventare tutti”.

L’attacco di Joe Biden a Donald Trump

Intervenuto in un comizio in Michigan, Joe Biden ha attaccato Trump, suo rivale nella corsa alla Casa Bianca: “Ha mentito agli americani sui pericoli del virus, che conosceva con un anticipo di settimane. La sua negligenza è costata vite e ha causato la recessione economica. Non ha fatto il suo lavoro, di proposito”.

VIRGILIO NOTIZIE | 09-09-2020 23:11

Coronavirus, Trump conosceva in anticipo la pericolosità: il caso Fonte foto: Ansa
,,,,,,,