,,

Corinaldo, la banda dello spray e il "segreto inconfessabile"

La banda dello spray, indagata in merito alla tragedia della discoteca Lanterna Azzurra a Corinaldo, avrebbe siglato un "patto di silenzio"

La banda dello spray, indagata in merito alla tragedia della discoteca Lanterna Azzurra a Corinaldo, avrebbe siglato un “patto di silenzio” in vista degli interrogatori. Secondo quanto riporta Il Messaggero, i componenti della gang si sarebbero accordati per intralciare le indagini degli inquirenti.

A stringere il patto erano stati Ugo Di Puorto, Eros Amoruso – deceduto durante le indagini – e Raffaele Mormone. Un patto che si scontrerà con le domande degli interrogatori di domani. Ugo ed Eros, in un’intercettazione del 5 marzo, confermarono il proprio impegno a rispettare l’accordo.

Stando a quanto riferisce Il Messaggero, pochi giorni dopo la morte di Eros, avvenuta il 23 aprile, Ugo Di Puorto fece riferimento a un “segreto inconfessabile” in una conversazione con Souhaib Haddada, un altro indagato; qualcosa di cui nessuno doveva venire a conoscenza.

Nel frattempo, Andrea Cavallari, uno dei giovani arrestati, ha smentito qualsiasi coinvolgimento: “Non c’entro nulla con Corinaldo. Sono arrivato lì pochi minuti prima della tragedia, ma non ho fatto nulla. È stato un altro gruppo a farlo”. In merito agli altri furti, tuttavia, il giovane non ha aperto bocca davanti al gip.

VIRGILIO NOTIZIE | 05-08-2019 20:33

tragedia-lanterna-azzurra Fonte foto: ANSA
,,,,,,,