,,

Conte, vertice con Trump: la verità dopo le minacce Usa

Il premier italiano e il presidente Usa hanno chiarito le questioni dazi e 5G

In seguito al vertice Nato, il premier Giuseppe Conte e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump hanno avuto un incontro bilaterale che ha rischiato di saltare per via delle fitte agende dei due leader. Intanto, a margine del vertice è esplosa la polemica su un video che ritrae alcuni leader mondiali prendere in giro il Tycoon Usa.

Poco prima, come riporta Ansa, il meeting ha rischiato di saltare: “Ci confronteremo con il presidente Trump”, aveva spiegato Conte, “anche se le agende stanno entrando in zona cesarini perché abbiamo degli slot per quanto riguarda gli aerei e siamo tutti e due in ritardo. Avevamo programmato di incontrarci anche per uno scambio al di là di quello di ieri ancora più puntuale, bilaterale”.

Gli Stati Uniti sono fondamentali e saremo sempre legati a loro con un vincolo privilegiato”, ha dichiarato Giuseppe Conte, “ovviamente quando si tratta poi di adottare singoli provvedimenti per quanto riguarda la legge di bilancio la politica economica noi siamo uno stato sovrano quindi possiamo anche confrontarci, scambiarci valutazioni, opinioni, ma poi a decidere ovviamente è ciascuno stato nell’ambito della propria sovranità”.

L’incontro fra Conte e Trump

“Sta facendo un fantastico lavoro, è diventato molto popolare in Italia e non sono sorpreso di questo”, così il presidente Usa Donald Trump ha definito il premier Giuseppe Conte parlando con i giornalisti al termine del loro bilaterale, come riporta Ansa. “Abbiamo molti argomenti di cui discutere, incluso il commercio e il Mediterraneo”, ha poi aggiunto Trump. Conte ha risposto con un tweet nel quale ringrazia Trump per le sue parole: “Stiamo facendo un grande lavoro insieme, come alleati e amici”.

Di dazi non ne abbiamo parlato, quindi non me ne aspetto“, ha chiarito il premier Giuseppe Conte. Parlando dei possibili rischi legati al 5G cinese, Conte ha dichiarato: “Ho chiarito a Trump che applicheremo la nostra legislazione, che è tra le più avanzate” e questo “garantirà la protezione” da qualunque rischio.

Nel colloquio con Donald Trump di ieri c’è stato “un clima rilassato e cordiale. Abbiamo parlato di varie questioni, di campagna elettorale americana, mi ha chiesto come stavano andando le cose in Italia. E se posso dirlo Trump si esprime sempre molto positivamente sull’azione del governo” italiano, aveva detto il premier Giuseppe Conte dopo il vertice Nato di Watford.

VIRGILIO NOTIZIE | 04-12-2019 17:45

conte-bilaterale-trump Fonte foto: Ansa
,,,,,,,