,,

Conte attacca Salvini sul Mes, lui gli dà del "bugiardo"

Il premier Giuseppe Conte, a margine dell'assemblea dell'Anci ad Arezzo, ha sferrato un attacco a Matteo Salvini

Il premier Giuseppe Conte, a margine dell’assemblea dell’Anci ad Arezzo, ha sferrato un attacco a Matteo Salvini. Secondo quanto riporta l’Ansa, ha dichiarato: “Oggi abbiamo scoperto che c’è un negoziato che è da un anno in corso: il delirio collettivo sul Mes è stato suscitato dal leader dell’opposizione, lo stesso che qualche mese fa partecipava ai tavoli discutendo di Mes, perché abbiamo avuto vertici di maggioranza con i massimi esponenti della Lega, quattro incontri” e ora c’è chi scopre che era al tavolo “a sua insaputa”.

Conte ha proseguito: “Oggi ci si meraviglia e lo stesso partito che partecipava a vertici di maggioranza sul tema scopre l’esistenza del Mes e grida allo scandalo: questo è un atteggiamento irresponsabile”.

“Come i cittadini pretendono dal governo un atteggiamento responsabile – ha concluso Conte – così io pretendo un’opposizione seria, credibile, perché difendiamo tutti gli interessi nazionali, altrimenti è un sovranismo da operetta“.

La replica di Salvini: “Conte è bugiardo o smemorato”

Alle parole di Conte, ha replicato duramente il segretario della Lega. In una nota riportata dall’Ansa, Salvini ha affermato: “Il signor Conte è bugiardo o smemorato. Se fosse onesto direbbe che a quei tavoli, così come a ogni dibattito pubblico, compresi quelli parlamentari, abbiamo sempre detto di no al Mes”.

La nota continua: “Non è difficile da ammettere e del resto, se necessario, ci sono numerose dichiarazioni a testimonianza della contrarietà espressa da tutti i componenti della Lega, ministri compresi, su questo argomento. Cosa teme il presidente del Consiglio? Ha forse svenduto i risparmi degli italiani?”.

Conte tranquillizza gli italiani

Dopo l’attacco, Conte ha risposto a chi gli chiedeva informazioni sull’esistenza di una norma in manovra che permetterebbe agli enti locali, in particolare ai Comuni, di bloccare i conti a chi non paghi multe e altre tasse locali: “I cittadini non si devono preoccupare, non mi risulta”.

“Dobbiamo superare la stagione dei tagli lineari, che ha privato i territori di risorse preziose. Lo Stato non deve più far cassa a danno dei Comuni”, ha detto il premier nel suo intervento.

“Abbiamo una grave emergenza per le periferie – ha concluso Giuseppe Conte – e dobbiamo occuparcene al più presto in modo efficace. In prospettiva dobbiamo rendere strutturale il fondo periferie”.

VIRGILIO NOTIZIE | 20-11-2019 17:22

Sardine: in 7mila in Piazza Grande a Modena contro Matteo Salvini Fonte foto: ANSA
Sardine: in 7mila in Piazza Grande a Modena contro Matteo Salvini
,,,,,,,