,,

Consenso informato, cosa significa e come funziona per il vaccino

Cosa significa "consenso informato" e come funziona in relazione alla vaccinazione anti Covid

In una nuova circolare sulla campagna vaccinale anti Covid diffusa dal ministero della Salute è precisato che gli under 60 che, dopo aver ricevuto una prima dose di vaccino Astrazeneca, si rifiutano di sottoporsi a una seconda dose con vaccino a mRna, possono ricevere una seconda dose Astrazeneca dopo aver firmato un consenso informato.

Di consenso informato aveva già parlato il premier Mario Draghi nella conferenza stampa di venerdì.

Le parole del premier: “Se una persona ha meno di 60 anni e gli è stato proposto di fare l’eterologa ma non vuole, è libera di fare la seconda dose di Astrazeneca purché abbia il parere del medico e il consenso informato”.

Ma cosa significa con precisione “consenso informato”?

Cosa significa “consenso informato”

In medicina, per “consenso informato” si intende l’accettazione che il paziente esprime a un trattamento sanitario, in maniera libera e non mediata dai familiari, dopo essere stato informato sulle modalità di esecuzione, sui benefici, sugli effetti collaterali, sui rischi ragionevolmente prevedibili e sull’esistenza di valide alternative terapeutiche.

Il contenuto della volontà espressa dal paziente può anche essere negativo.

Nel caso in cui il paziente sia incapace di intendere e volere, l’espressione del consenso non è necessaria, purché si tratti di trattamenti da cui dipenda la salvaguardia della vita o che, se rinviati o non eseguiti, cagionerebbero un danno irreversibile.

VirgilioNotizie | 19-06-2021 13:17

Astrazeneca, J&J e mix vaccini: la nuova circolare. Cosa cambia Fonte foto: ANSA
Astrazeneca, J&J e mix vaccini: la nuova circolare. Cosa cambia
,,,,,,,