,,

Storia della vittima di Savona, alle amiche disse: "Mi ucciderà"

La donna è stata uccisa a Savona dall'ex marito nella notte tra il 13 e il 14 luglio

L’ex marito l’ha uccisa nella notte tra il 13 e il 14 luglio ai bagni Acquario a Savona, ma ultimamente Deborah, la vittima, aveva confessato la paura che nutriva verso l’uomo che era stato il suo compagno. “Prima o poi mi ucciderà”, avrebbe ripetuto alle amiche.

La storia di Deborah è raccontata da La Repubblica. La donna è descritta come una persona solare, amante del canto e degli animali, ma che aveva dovuto subire varie perdite. Il padre è morto nel 2013 mentre la sorella maggiore, vittima della depressione, si era tolta la vita alcuni anni fa.

La decisione di aprire un locale ad Altare, in Val Bormida, è arrivata qualche anno fa e in un video in rete spiegava i motivi che l’avevano spinta ad avviare l’attività. “La mia è una scelta coraggiosa – ammetteva Deborah – perché le donne che gestiscono un locale non sono credute, non sono considerate credibili”. Nel club avrebbe investito anche il marito, poi la coppia sarebbe entrata in crisi fino ad arrivare a una denuncia per stalking nei confronti dell’uomo.

Il locale, nel 2015, è poi stato incendiato proprio dall’ex compagno che, già pregiudicato per truffa e rapina, venne condannato per stalking a 3 anni. Uscito di carcere un anno fa, la notte del 13 luglio è entrato nel ristorante dove l’ex moglie faceva l’animatrice al karaoke e le ha sparato uccidendola e ferendo altre tre persone, tra le quali una bambina.

VirgilioNotizie | 14-07-2019 17:29

carabinieri Fonte foto: Ansa
,,,,,,,