,,

Codacons attacca Rai su John Travolta a Sanremo 2024: "Pubblicità occulta, perde il pelo ma non il vizio"

Codacons ha presentato un esposto contro la Rai per la pubblicità occulta sul palco di Sanremo 2024, delle scarpe di cui John Travolta è testimonial

Pubblicato il:

Sulla bufera della partecipazione a Sanremo 2024 di John Travolta interviene a gamba tesa anche il Codacons, che annuncia di aver presentato un esposto ad Agcom e Antitrust chiedendo di aprire un’indagine formale sul caso delle scarpe indossate dall’attore John Travolta sul palco dell’Ariston.

L’esposto di Codacons

A comunicarlo è stata la stessa associazione dei consumatori tramite una nota stampa: ”In fatto di pubblicità occulta e cachet esorbitanti, la Rai perde il ‘pelo ma non il vizio’ e dopo la multa inflitta dall’Agcom e confermata dal Tar per l’edizione del 2023 durante la quale venne sponsorizzata illecitamente l’azienda Instagram, anche quest’anno nel corso delle prime due serate del Festival si sarebbero verificati casi di presunta pubblicità occulta a danno dei telespettatori”.

”Il primo caso a finire al vaglio delle autorità è quello sulle scarpe di John Travolta” si legge nel comunicato di Codacons.

john-travolta ballo sanremoFonte foto: ANSA

John Travolta tra Fiorello e Amadeus durante il “Ballo del qua qua” che ha scaturito la bufera mediatica

Le scarpe di John Travolta

“L’attore risulterebbe infatti essere legato da rapporti commerciali all’azienda di calzature U-Power – spiegano da Codacons – e proprio ieri, nel corso del suo intervento al Festival, avrebbe indossato un modello di scarpe del marchio di cui è testimonial, scarpe più volte riprese in primo piano dalle telecamere Rai’‘.

”Secondo quanto riportato dal Corriere della sera, inoltre, l’attore avrebbe ricevuto un compenso da 1 milione di euro dalla U-Power per salire sul palco dell’Ariston – si legge ancora nella nota stampa – Denaro che si aggiunge all’esorbitante cachet da 200mila euro che la Rai, stando a quanto pubblicato da Adnkronos, avrebbe riconosciuto a John Travolta, peraltro per un siparietto ridicolo e di dubbio gusto, bocciato da pubblico e critica”.

L’associazione prende poi di mira proprio il compenso pagato dalla Rai all’attore ”su cui ora dovrà pronunciarsi la Corte dei Conti: il Codacons ha deciso infatti di chiedere chiarimenti alla magistratura contabile per capire se, alla luce della pessima performance dell’artista, il cachet da 200mila euro sia proporzionato e congruo, o se al contrario non rappresenti uno spreco di risorse pubbliche, essendo la Rai finanziata con i soldi dei cittadini che pagano il canone”.

Le repliche della Rai e dell’azienda

In merito alle accuse di pubblicità occulta sulle scarpe di John Travolta a Sanremo 2024, sono arrivate in conferenza le prime risposte da parte della Rai e del direttore artistico del Festival.

“Con John Travolta nessun accordo di carattere commerciale” ha dichiarato il direttore Intrattenimento Prime Time dell’azienda pubblica, Marcello Ciannamea.

Solo un accordo editoriale. Nessuno ha notato le scarpe e non c’è stata nessuna volontà di fare inquadrature particolari sui piedi”, ha aggiunto la vicedirettrice Federica Lentini.

“Non so neanche la marca delle scarpe, come potete immaginare che io faccia promozione a un paio di scarpe di Travolta?” ha chiesto un Amadeus spazientito rispondendo ai cronisti.

“Il Fantasanremo è questo” ha aggiunto con irritazione il conduttore, spiegando di non sapere che ‘Don’t Worry, Be Happy’ fosse il claim di U-Power.

La stessa azienda calzaturiera, il cui presidente Franco Uzzeni era in prima fila durante la seconda serata del Festival, ha fatto sapere in una nota che “la partecipazione al Festival di Sanremo è frutto di un accordo tra la Rai e l’attore del quale U-Power non è in nessun modo parte in causa. In merito ai contenuti della performance, gli stessi sono un tema di esclusiva competenza della direzione artistica del festival di Sanremo”.

TAG:

amadeus-john-travolta Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,