,,

La prima infermiera vaccinata in Italia smentisce gli insulti

Claudia Alivernini è stata la prima infermiera a ricevere il vaccino anti Covid in Italia. Ha smentito di aver ricevuto insulti dai no-vax

Claudia Alivernini è la prima infermiera a essere stata vaccinata in Italia contro il Covid-19. La 29enne, che lavora all’Istituto Spallanzani di Roma, ha ricevuto la dose il 27 dicembre. Nei giorni scorsi è circolata la notizia, riportata dal Messaggero, che l’infermiera aveva ricevuto insulti e minacce sui social network da parte dei no-vax; ma come riferisce La Stampa, l’infermiera ha smentito quest’affermazione e ha “provveduto a diffidare Il Messaggero alla immediata rimozione e/o cancellazione dell’articolo [….], giacché la ns. assistita non ha mai rilasciato le dichiarazioni ivi riportate (né altre dichiarazioni di sorta), né ha tantomeno mai autorizzato chicchessia a rivolgersi alla stampa e/o a terzi per suo conto per rilasciare dichiarazione alcuna”.

Claudia Alivernini, la smentita sugli insulti no-vax

Per dovere di cronaca, riportiamo quanto è accaduto. Pochi giorni dopo la vaccinazione, era apparsa la notizia che Claudia Alivernini aveva ricevuto minacce e insulti sui social da parte dei no-vax, che stando a quanto ha riportato il Messaggero avrebbero creato dei falsi profili col suo nome.

Tra i commenti più velenosi riportati dal quotidiano c’era “vediamo quando muori“.

L’assistente del professor Vaia, Odile Grieco, ha confermato a La Stampa: “Sì è vero, Alivernini ha fatto scrivere ai suoi legali una lettere di diffida in cui nega di aver dichiarato le frasi riportate da un quotidiano e di esser stata minacciata sui profili social che erano stati chiusi”.

Come stanno i primi vaccinati

Ma quali sono le condizioni di Claudia Alivernini dopo la vaccinazione? Sono buone, così come quelle degli altri quattro colleghi che per primi si sono sottoposti all’iniezione, tra cui Omar Altobelli, il 45enne operatore sociosanitario: “Ho sentito più dolore per la puntura in vaccinazioni precedenti – ha raccontato – neanche una linea di febbre, sto benissimo”.

“È stata una grande soddisfazione a livello personale ma anche scientifico – ha aggiunto -: tramite i social mi hanno ricontattato tanti ex pazienti, con tanti attestati di stima e affetto, ma non per tutti è stato così“.

Scherza il collega Giuliano Onori: “A me è aumentato l’appetito, da ieri mangio continuamente dolci”.

VirgilioNotizie | 04-01-2021 11:30

Covid, primi vaccinati in Italia: chi sono e come stanno Fonte foto: ANSA
Covid, primi vaccinati in Italia: chi sono e come stanno
,,,,,,,