,,

Clarissa Burt: "Massimo Troisi e io ci lasciammo perché in coppia si sta in due, non in duecento"

Clarissa Burt e Massimo Troisi vissero tre anni d'amore. Poi, dice l'attrice, la relazione naufragò per i ripetuti tradimenti di lui

Pubblicato il:

Clarissa Burt ricorda Massimo Troisi, suo compagno per tre anni. E lo fa nel corso di un’intervista in cui oltre ai ricordi affettuosi non manca anche qualche riferimento ai problemi di coppia che infine portarono alla rottura.

Il 19 febbraio 2023 Massimo Troisi avrebbe compiuto 70 anni. Per l’occasione usciranno quattro documentari dedicati al grande attore di San Giorgio a Cremano prematuramente scomparso nel 1994 per gravi problemi cardiaci.

Clarissa Burt è una delle voci del documentario ‘Il mio amico Massimo’ di Alessandro Bencivenga, al cinema dal 15 al 21 dicembre.

Murale Massimo TroisiFonte foto: ANSA
Il murale di Massimo Troisi a San Giorgio a Cremano.

Clarissa Burt, modella, attrice e personaggio televisivo fra i più noti fra la fine degli Anni ’80 e i primi Anni 2000, ha ricordato Massimo Troisi in un’intervista rilasciata al ‘Corriere della Sera’.

L’incontro fra Clarissa Burt e Massimo Troisi

I due si incontrarono nell’inverno del 1988 a casa di amici comuni. Clarissa Burt si lamentava per il freddo e nel corso della serata confidò che a casa sua aveva un caminetto. Il giorno dopo l’autista di un furgoncino bussò alla sua porta per scaricare della legna con un bigliettino che diceva “per tenerti al caldo”. Fu il primo regalo di Massimo Troisi.

Troisi con lei era “dolce, carino, affettuoso”, dice l’attrice. E non solo: “Mi colpivano la sua gentilezza e la sua calma”, ricorda Clarissa Burt.

La fine della relazione

Ma la storia con il tempo naufragò perché, a dire di Clarissa Burt, Massimo Troisi la tradiva: “Quando si sta insieme si sta in due e non in duecento. Ci lasciammo per questo”.

Un problema che Clarissa Burt rinfaccia a tutto il genere maschile nel suo complesso: “Parlo di tutti gli uomini sulla faccia della Terra, non solo di quelli italiani”.

I problemi cardiaci di Massimo Troisi

L’attrice ricorda anche i problemi cardiaci che afflissero Troisi e che lo portarono a una morte prematura.

“Sapevo che c’era quel problema”, dice Clarissa Burt. “Prendeva medicinali in maniera disciplinata, poi giocava a calcio, era una cosa che sembrava si potesse gestire, nessuno pensava che se ne sarebbe andato così presto, nemmeno lui”.

“Quando morì ero appena tornata in America. Ripresi l’aereo e andai al funerale. Ci ho messo dieci anni per vedere il suo ultimo film, ‘Il postino'”

Clarissa Burt Massimo Troisi Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,