,,

Ciro Russo: diede fuoco all'ex moglie, condannato a 18 anni

Dovrà scontare 18 anni di reclusione Ciro Russo, l'uomo che lo scorso anno, a Reggio Calabria, diede fuoco ad Antonietta, sua ex moglie

Ciro Russo dovrà scontare diciotto anni di reclusione. Si tratta dell’uomo che lo scorso anno tentò di uccidere la ex moglie dandole fuoco. La sentenza, come riporta l’Ansa, è stata emessa dal gup Valerio Trovato. La procura aveva chiesto 20 anni. Russo era finito in manette nel marzo del 2019, poche ore dopo il tentato omicidio. Evaso dai domiciliari che stava scontando a casa dei genitori a Ercolano (Napoli), era giunto a Reggio Calabria dove, in via Frangipane, prima aveva speronato la vettura dell’ex moglie Antonietta Rositani e poi si era diretto allo sportello con una tanica di benzina. La versò addosso alla donna dandole fuoco.

Antonietta, ustionata in gran parte del corpo, ha subito diverse operazioni chirurgiche ed è tuttora in gravi condizioni dopo mesi che ha lottato tra la vita e la morte.

Dopo averle dato fuoco e dopo avere lasciato l’auto in fiamme, Russo aveva tentato di fuggire ma il giorno successivo all’episodio era stato intercettato e ammanettato dalla squadra mobile in via Melacrino, nei pressi dell’ospedale.

“Questa sentenza l’ha voluta lui. Sono amareggiata. Ha voluto tutto lui sin dall’inizio”. Così Annie Russo ha commentato la condanna data a suo padre.

“Lui ha rovinato la mia famiglia e ha rovinato mia madre. – ha proseguito Annie – ma non solo fisicamente. Ci ha lasciato una crepa nel cuore con la quale dovremmo convivere per sempre”.

Durante la lettura del dispositivo Ciro Russo era a pochi metri dalla figlia, che nel processo si è costituita parte civile: “È stato come al solito, tranquillo e spavaldo. Mi ha guardato sempre con aria di superiorità, con quegli occhi di sfida fino all’ultimo”.

“Lui – ha detto sempre Annie – è sempre stato così. Sembra che non ha capito cosa ha commesso. In questo momento ho sentimenti contrastanti, ma sono anche sollevata grazie a questa condanna”.

Il procuratore Giovanni Bombardieri si è detto soddisfatto della sentenza: “È stata riconosciuta la fondatezza della nostra ricostruzione. Un fatto gravissimo che trova la giusta condanna”.

Ciro Russo condannato a 18 anni di reclusione: il commento di Mara Carfagna

“L’uomo che ha dato fuoco a Maria Antonietta Rositani, sopravvissuta grazie alla sua forza d’animo e alle cure dei medici, finalmente è stato condannato a 18 anni di carcere”, ha commentato Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia.

“Ora Maria Antonietta e i suoi figli possono tornare a vivere senza provare un continuo terrore. Nessuno di loro, e nessuno di noi, potrà mai dimenticare l’accaduto, ma il mio augurio è che possano ritrovare un po’ di serenità”, ha concluso l’azzurra.

VIRGILIO NOTIZIE | 13-07-2020 22:55

Ciro-Russo Fonte foto: ANSA
,,,,,,,