,,

Covid, l'ammissione della Cina sull'efficacia dei suoi vaccini

Il dirigente del Centro di controllo delle malattie ha ammesso che i vaccini prodotti in Cina non sono efficaci, proponendo alcune soluzioni

L’efficacia dei vaccini prodotti in Cina “non è alta”. Lo ha ammesso il capo del Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie, Gao Fu, durante una conferenza stampa che si è tenuta il 10 aprile a Chendgu. Il medico ha dichiarato che Pechino sta prendendo in esame due modi per risolvere il problema. Una sarebbe quella di cambiare il dosaggio, magari con più iniezioni e cambiando l’intervello tra di esse. L’altra opzione sarebbe invece quella di mischiare vaccini che usano tecnologie differenti. Ne dà notizia l’Ansa, riprendendo il South China Morning Post.

Covid, quali sono i vaccini cinesi: Sinovac

Tra i sieri sviluppati in Cina c’è il CoronaVac, prodotto dalla casa farmaceutica Sinovac. La sua tecnologia è diversa dai vaccini di Pfizer e Moderna, che utilizzano la tecnologia a mRna, e da quelli di AstraZeneca e Johnson & Johnson, che invece sono a vettore virale.

Il vaccino di Sinovac è infatti un siero a carica virale inattivata. Contiene cioè il Sars-Cov-2, che viene inattivato con una sostanza chimica chiamata betapropriolattone che ne impedisce la replicazione all’interno dell’organismo umano.

Covid, quali sono i vaccini cinesi: SinoPharm

Anche la Sinopharm, casa farmaceutica di proprietà dello Stato cinese, ha sviluppato due vaccini a carica virale inattivata, del tutto simili a quello di Sinovac.

Covid, quali sono i vaccini cinesi: CanSino

Il quarto vaccino approvato in Cina, noto come Ad5-nCOV e prodotto da CanSino, utilizza invece la tecnologia a vettore virale. Come il Vaxzevria e il Janssen utilizza un adenovirus incompetente per la replicazione per trasmettere all’organismo il codice genetico della proteina Spike, l’arma che il virus utilizza per infettarci.

Covid, quando arrivano i vaccini cinesi in Europa

Oltre a questi quattro, il Paese orientale ha autorizzato l’uso di un siero di emergenza, la cui efficacia è inferiore agli altri, che può essere introdotto nel piano vaccinale in caso manchino le dosi degli altri. L’Ungheria ha iniziato l’importazione dei vaccini cinesi, ma l’Europa sta ancora valutando se acquistarli e fare contratti con la superpotenza. Sono in corso in fatti i dovuti test da parte dell’Agenzia europea dei medicinali, che sta esaminando l’efficacia dei vaccini anti Covid prodotti in Cina.

VirgilioNotizie | 11-04-2021 13:32

Qual è il vaccino giusto in base alla fascia d'età: il piano Fonte foto: ANSA
Qual è il vaccino giusto in base alla fascia d'età: il piano
,,,,,,,