,,

Chiavari, con la canoa resta incastrato nelle acque del fiume Entella: morto ragazzino di 14 anni

Faceva canoa a Chiavari nelle acque del fiume Entella quando un tronco lo ha travolto. Andrea Demattei è rimasto a lungo incastrato sott'acqua

Pubblicato il:

Andrea Demattei non ce l’ha fatta. È morto a causa dei traumi cerebrali riportati il ragazzino di 14 anni che giovedì 12 gennaio ha avuto un incidente in canoa nelle acque del fiume Entella a Chiavari. I familiari hanno acconsentito alla donazione degli organi.

Incidente in canoa a Chiavari

Al momento dell’incidente il giovane si stava esercitando con la canoa insieme a quattro compagni e all’istruttore. A un certo punto la sua canoa è stata colpita da un tronco trasportato dalla corrente, ribaltandosi e facendo finire Andrea sott’acqua con le gambe incastrate tra i rami.

La canoa è rimasta incastrata tra il tronco, spinto dalla corrente ingrossata dalle forti piogge dei giorni scorsi, e un pilastro del ponte della Maddalena che collega Chiavari e Lavagna.

ChiavariFonte foto: Tuttocittà
Nell’immagine il luogo dell’incidente: il fiume Entella di Chiavari all’altezza del ponte della Maddalena.

A testa in giù nelle acque del fiume Entella

Andrea è rimasto per molto tempo immerso nelle gelide acque del fiume Entella senza poter respirare. Il suo istruttore ha subito cercato di fornire aiuto provando a sollevare il ragazzo per farlo respirare. Ma per liberarlo, come riporta l’agenzia ‘Ansa’, è stato necessario l’intervento dei sub dei vigili del fuoco.

Andrea è stato infine liberato tramite l’utilizzo di una motosega. Una volta tratto in salvo, i soccorritori hanno cercato di rianimarlo per circa mezzora sulla riva del fiume.

Andrea è stato infine trasportato d’urgenza tramite elisoccorso nel reparto rianimazione dell’Ospedale Giannina Gaslini di Genova.

Il ragazzino è morto nel pomeriggio di lunedì 16 gennaio senza aver mai ripreso conoscenza. Andrea era uno studente di Sestri Levante. Lascia la madre e una sorellina di 12 anni.

Le indagini sulla morte di Andrea Demattei

Le indagini sono condotte dal commissariato di polizia di Chiavari. Gli investigatori intendono accertare i fatti partendo con l’interrogatorio dell’istruttore e dei compagni d’allenamento.

Già appurato come tutti i ragazzi indossassero correttamente il giubbotto salvagente e gli altri dispositivi di sicurezza, come riporta il ‘Corriere della Sera’.

La procura di Genova, che coordina l’inchiesta, vuole capire se le acque del fiume Entella fossero navigabili, data la piena che trasportava detriti in seguito alle forti piogge, e se la canoa utilizzata da Andrea Demattei fosse idonea alla navigazione in un fiume.

ambulanza Fonte foto: iSTOCK
,,,,,,,,