,,

Chiara Ferragni e Fedez, offese sui social: la decisione del pm

La coppia aveva querelato Daniela Martani per un post su Twitter, ma il pm ha chiesto l'archiviazione

La Procura di Roma ha chiesto l’archiviazione della querela presentata da Fedez e Chiara Ferragni contro Daniela Martani, ex pasionaria di Alitalia e concorrente del Grande Fratello 2009. Su Twitter, Martani aveva definito i due “idioti palloni gonfiati”. Secondo il pm, come riporta il Corriere della Sera, i social non sono autorevoli e godono di una “scarsa considerazione e credibilità”.

La querela per diffamazione

L’attacco di Daniela Martani risale a un anno fa, quando i “Ferragnez” avevano appena concluso la festa di compleanno a sorpresa che Chiara Ferragni aveva organizzato per Fedez in un supermercato e fu criticata per lo spreco di prodotti alimentari lanciati come proiettili.

All’ 1,50 del 23 ottobre 2018, Martani scrisse su Twitter: “Io ve lo dico da anni che sono due idioti palloni gonfiati irrispettosi della vita delle persone e degli animali. Per far parlare di loro non sanno più cosa inventarsi. Fare una festa a casa era troppo normale altrimenti chi glieli mette i like”.

Così Fedez, tramite gli avvocati Gabriele Minniti e Andrea Pietrolucci, aveva querelato la ex hostess per diffamazione ritenendo che avesse superato “abbondantemente i limiti del diritto di critica”.

La decisione della Procura

Chiedendo al giudice per le indagini preliminari di archiviare il caso, il pm Caterina Sgrò ha dichiarato che “sui social accade che un numero illimitato di persone, appartenenti a tutte le classi sociali e livelli culturali”, possiede “la necessità immediata” di “sfogare la propria rabbia e frustrazione”.

Secondo il pm, dunque, gli utenti dei social network scriverebbero “fuori da qualsiasi controllo” qualunque cosa, anche usando “termini scurrili, denigratori, ecc., che in astratto possono integrare il reato di diffamazione, ma che in concreto sono privi di offensività”.

La motivazione è che, per via del contesto in cui sono fatte le offese, queste “godono di scarsa considerazione e credibilità” e “non sono idonee a ledere la reputazione altrui”.

Il parere dei legali

Nell’opposizione all’archiviazione, i legali di Fedez hanno invece precisato che “la diffusione di un messaggio diffamatorio integra un’ipotesi di diffamazione aggravata” proprio perché può raggiungere un numero illimitato di persone.

Se la richiesta di archiviazione venisse accolta, “si rischierebbe di trasformare i social network in una vera e propria zona franca in cui tutto è concesso”, rischiando di “imbarbarire i costumi e le abitudini di vita delle persone”.

VIRGILIO NOTIZIE | 23-10-2019 09:16

fedez-ferragni-insulti Fonte foto: Ansa
,,,,,,,