,,

Chiara Ferragni a Sanremo contro la violenza sulle donne: l'imprenditrice donerà il cachet alla rete D.i.Re

Chiara Ferragni devolverà il compenso che riceverà dalla Rai, per la co-conduzione di due serate a Sanremo 2023, alle donne vittime di violenza

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Un aiuto alle donne. Chiara Ferragni devolverà l’intero cachet del Festival di Sanremo 2023, che le verrà corrisposto in qualità di co-conduttrice della serata inaugurale e finale della kermesse, alla rete nazionale contro la violenza sulle donne, la D.i.Re.

L’annuncio di Chiara Ferragni

L’imprenditrice digitale Chiara Ferragni, nella giornata di giovedì 12 gennaio, ha annunciato che devolverà il cachet che le verrà corrisposto dalla Rai per la co-conduzione di due serate del Festival di Sanremo 2023 all’associazione D.i.Re.

Lo ha fatto nel corso di una conferenza a Palazzo Parigi, a Milano, a cui si è presentata indossando una maglia con la scritta ‘Girls supporting Girls’, ma anche sul suo account ufficiale Instagram.

chiara ferragni violenza sulle donneFonte foto: Instagram
Il post su Instagram di Chiara Ferragni

Il post su Instagram

“Sono fiera di annunciare – ha scritto Chiara Ferragni su Instagram – che ho devoluto l’intero compenso della mia partecipazione al Festival di Sanremo all’associazione D.i.Re (Donne in Rete contro la violenza)”.

Un grazie anche alla Rai e ad Amadeus senza cui questa iniziativa non sarebbe stata possibile”, la chiusa del post.

L’imprenditrice, sui social, ha ricevuto il sostegno del marito, Fedez, ma anche della cantante Ariete (che si esibirà a Sanremo: ecco la lista dei big).

La rivelazione: “Anch’io vittima di violenza psicologica”

Chiara Ferragni ha poi aggiunto di voler “sensibilizzare il pubblico italiano su questi temi”, dal momento in cui “la violenza fisica è più facile da riconoscere, per me è più importante parlare di violenza psicologica, di cui io sono stessa sono stata vittima“.

“Ci sono atteggiamenti da non sopportare, che vanno riconosciuti per dire ‘non me lo merito'” ha aggiunto l’imprenditrice, che dal palco dell’Ariston parlerà di questo e di come “è difficile uscire da queste situazioni se le normalizziamo. Ho accettato di essere co-conduttrice perché voglio sensibilizzare il pubblico“.

Di cosa si occupa l’associazione D.i.Re

Ma di cosa si occupa, nel dettaglio, l’associazione D.i.Re?

A spiegarlo è stata la stessa Chiara Ferragni nel suo post: “In Italia, oggi più che mai, c’è bisogno di parlare e di fare qualcosa di concreto contro la violenza maschile sulle donne. Per questo ho scelto di supportare D.i.Re, un’associazione italiana che gestisce oltre 100 centri antiviolenza e più di 60 case rifugio in tutta Italia, potete farlo anche voi andando sul loro sito e donando”.

“Ho avuto modo di conoscere la Presidente di D.i.Re – ha concluso – e alcune delle operatrici che tutti i giorni lavorano sul campo: sono loro le vere eroine che mi hanno ancora di più convinta a iniziare questo percorso che spero si evolverà nei prossimi anni”.

ferragni-violenza-sanremo Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,