,,

Chi sono i tifosi di Napoli ed Eintracht Francoforte arrestati dopo gli scontri: trovata una pistola

Primi arresti tra i tifosi di Napoli ed Eintracht Francoforte dopo gli scontri: trovata anche una pistola dopo la rissa, riunione in Prefettura

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Il giorno dopo la guerriglia. La polizia ha arrestato 8 tifosi in seguito agli scontri che si sono verificati mercoledì 15 marzo, prima e dopo la gara di Champions League tra Napoli ed Eintracht Francoforte in piazza del Gesù (nel pomeriggio) e sul lungomare della città, nei pressi dell’hotel dove alloggiavano gli ultras tedeschi (in serata). È stata persino trovata una pistola. Nel frattempo, giovedì 16 marzo è stata convocata una riunione in Prefettura. 

Chi sono i tifosi arrestati

I primi tifosi a essere arrestati sono 5 ultras del Napoli e 3 dell’Eintracht Francoforte.

Si tratta di una prima tranche: il numero potrebbe crescere nelle prossime ore.

napoli scontri tifosi arrestatiFonte foto: ANSA
Tifosi del Napoli lanciano sassi e bottiglie al bus che trasporta i supporter dell’Eintracht Francoforte

Dei 5 tifosi azzurri fermati, uno è stato colto in flagranza di reato: tutti e quattro sono stati fermati dopo i tafferugli sul lungomare.

Gli altri 3 arrestati sono tifosi dell’Eintracht Francoforte, protagonisti degli scontri avvenuti nel pomeriggio in piazza del Gesù.

Intanto, le indagini proseguono: al vaglio i filmati realizzati dalla polizia scientifica.

Tutti identificati i tifosi tedeschi

Secondo quanto riferito dall’Ansa, è in corso l‘identificazione di tutti i tifosi dell’Eintracht di Francoforte.

Sono 470 quelli che, dagli alberghi, sono stati condotti nei commissariati: 120 sono stati accompagnati in questura a Frosinone nelle prime ore della notte, e lì sono stati trattenuti per l’ identificazione. Poi sono stati scortati presso l’aeroporto di Fiumicino e hanno lasciato l’Italia.

Altri 350 ultrà sono ancora in questura a Salerno per essere identificati.

Trovata una pistola

Al termine degli scontri in piazza del Gesù a Napoli, è stata trovata anche una pistola.

L’arma sarebbe di un poliziotto, aggredito da un gruppo di facinorosi: sarebbe finita a terra nel corso del parapiglia, venendo fortunatamente recuperata prontamente da un collega.

Per quel che riguarda le forze dell’ordine, 6 agenti sono rimasti feriti o contusi: lo ha detto il questore Alessandro Giuliano.

Riunione in Prefettura

Anche il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, è presente alla riunione in corso alla Prefettura di Napoli, convocata dal comitato per l’ordine e la sicurezza con il prefetto Claudio Palomba e il sindaco Gaetano Manfredi.

,,,,,,,,