,,

Chi è Matteo Lepore, il nuovo sindaco di Bologna

Appartenenza politica, studi, vita privata e hobby del nuovo sindaco di Bologna, Matteo Lepore

Matteo Lepore è il nuovo sindaco di Bologna, eletto in un giorno particolare per il capoluogo dell’Emilia-Romagna visto che il 4 ottobre la città festeggia il suo patrono, San Petronio. Lepore, 41 anni, ha ampiamente battuto la concorrenza di Fabio Battistini. Il Pd esulta e si inorgoglisce parlando di ‘modello Bologna’ in quanto il nuovo primo cittadino è stato in grado di imbastire nel corso della campagna elettorale un’ampia coalizione di centrosinistra. Il politico ha strappato la vittoria al primo turno, senza andare al ballottaggio. Il suo predecessore è Virginio Merola.

Il 4 ottobre 2021 è stato eletto sindaco di Bologna con il 61,90%.

​Chi è Matteo Lepore, il nuovo sindaco di Bologna

La roccaforte di Matteo Lepore è il quartiere Savena di Bologna, zona in cui è nato e cresciuto. La città la conosce a mena dito, così come conosce a menadito la macchina burocratica del capoluogo dell’Emilia-Romagna. Negli ultimi dieci anni ha ricoperto il ruolo di assessore comunale, interessandosi a diversi temi: dal 2011 al 2016 è stato a capo dell’assessorato di Economia, Turismo, Relazioni internazionali e Agenda digitale. Da febbraio 2017 ha avuto la delega a Cultura, Turismo, Patrimonio, Sport e Immaginazione civica.

Matteo Lepore: vita privata del nuovo sindaco di Bologna

Il nuovo sindaco di Bologna, dopo aver conseguito il diploma classico al Galvani, si è laureato in Scienze Politiche. Ha approfondito i suoi studi a Bruxelles dove ha conseguito dei master universitari. Ha una compagna dalla quale ha avuto due figli, Irma e Orlando. Appassionato di musica e sport, tra le sue preferenze ci sono i Radiohead e la pallacanestro.

Nel corso dei suoi studi universitari è stato consulente e project manager nel settore dell’associazionismo e dell’impresa cultura. Dal 2008 al 2011 ha timonato l’Area sviluppo territoriale, innovazione e internazionalizzazione di Legacoop Bologna.

Matteo Lepore, primarie senza storia

Matteo Lepore si è aggiudicato ampiamente la sfida interna delle primarie svoltasi a giugno: ha vinto la concorrenza della sindaca di San lazzaro di Savena con il 60% dei voti, grazie ai quali gli sono state consegnate le chiavi del centrosinistra bolognese.

Il neo sindaco di Bologna si è così presentato alle elezioni amministrative con alle spalle una larga coalizione di sette liste: Pd, Movimento 5 Stelle, Coalizione civica coraggiosa ecologista solidale, Psi-Volt, Verdi, Anche tu Conti, Matteo Lepore sindaco.

Matteo Lepore: il nuovo sindaco di Bologna si racconta

“A 17 anni studiavo Omero, ammiravo Ulisse, ero rappresentante di classe e mi candidavo per la prima volta nel mio quartiere a Savena. A 22 studiavo Scienze politiche, leggevo Calvino e volevo una società migliore. A 25 anni studiavo Scienze diplomatiche, vivevo a Bruxelles, parlando inglese e francese e sognavo di viaggiare per il mondo. Oggi, che ho 41 anni, ascolto ancora i Radiohead e sono felice di avere scelto di tornare nella mia città”. Così si presenta Lepore.

Sindaco di Bologna, le prime parole dopo l’elezione

“Si tratta della vittoria della città più progressista d’Italia; è la vittoria della politica del noi, che abbiamo costruito dopo oltre un anno e mezzo di campagna elettorale, attraversando la pandemia, attraversando tutti i quartieri di questa città, che è una città straordinaria che ha saputo uscire da una guerra, ha saputo affrontare le stragi fasciste su tutte quella del 2 agosto, ha saputo ricostruire anno dopo anno sulle macerie che il nostro paese si era ritrovato”. Così Matteo Lepore dopo aver avuto la certezza di essere stato eletto a sindaco di Bologna.

VirgilioNotizie | 04-10-2021 22:24

Elezioni amministrative, le reazioni e i commenti dei leader politici Fonte foto: ANSA
Elezioni amministrative, le reazioni e i commenti dei leader politici
,,,,,,,