,,

Caso Severino Antinori, la Corte d’appello rigetta l'istanza di revisione della condanna per rapina di ovuli

È stata rigettata l'istanza di revisione per Severino Antinori, il ginecologo condannato a 6 anni e mezzo per una "rapina di ovuli" risalente al 2016

Pubblicato il:

La Corte d’appello di Brescia ha rigettato l’istanza di revisione avanzata dai legali di Severino Antinori, il ginecologo condannato definitivamente a 6 anni e mezzo di reclusione per una rapina di ovuli a danno di una giovane infermiera spagnola, avvenuta alla clinica Matris di Milano nell’aprile 2016.

La condanna a Severino Antinori

Il ginecologo, condannato per un prelievo forzato di 8 ovuli all’infermiera 23enne (avvenuto, secondo quanto riportato dalle sentenze, sedando e immobilizzando la giovane) fu condannato prima a 7 anni e 2 mesi e, in seguito, a 7 anni e 10 mesi in appello.

Nel novembre del 2020 arrivò infine la condanna definitiva a 6 anni e mezzo, pronunciata dalla Cassazione.

severino-antinori-ovuli-ginecologo-istanza-revisioneFonte foto: ANSA
Il ginecologo Severino Antinori fuori dall’aula dove prese il via l’ udienza preliminare a suo carico nel 2016, a Milano

Il medico sta attualmente scontando la pena in regime di detenzione domiciliare.

L’istanza di revisione rigettata

“Nonostante la ritenuta ammissibilità della domanda di revisione e nonostante la rilevante testimonianza di una collaboratrice del prof. Antinori, che ha escluso ogni ipotesi di violenza, la Corte ha incredibilmente tradito ogni aspettativa di verità“, ha dichiarato Antinori, tramite i propri legali Tommaso Pietrocarlo e Gabriele Maria Vitiello.

Dopo aver espresso “profondo sconcerto” per la decisione della Corte, il ginecologo ha annunciato che farà uno sciopero della fame.

“Il professor Antinori – hanno proseguito gli avvocati – sentendosi vittima di un ennesimo grave sopruso, inizierà lo sciopero della fame come segno di protesta e come unica forma di reazione possibile avverso questo provvedimento ingiusto per dimostrare la sua innocenza“.

L’assoluzione dalle accuse di violenza sessuale

Nell’ottobre del 2022 Antinori era stato assolto dal Tribunale di Milano dall’accusa di violenza sessuale che gli era stata mossa da 2 pazienti, per fatti risalenti al 2015.

Prima ancora, era uscito indenne da altri processi che lo avevano visto imputato.

Le accuse riguardavano in un caso di aver abusato di un’infermiera e, negli altri, di associazione per delinquere finalizzata al commercio di ovociti, violenza privata ed esercizio abusivo della professione.

severino-antinori-ginecologo-istanza-revisione-ovuli Fonte foto: ANSA

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,