,,

Caso Genoa, Galli: "Forse è successo qualcosa in laboratorio"

Massimo Galli ha parlato della recente positività al Covid di 14 tesserati del Genoa calcio

Massimo Galli, responsabile del reparto di Malattie Infettive dell’ospedale Sacco di Milano, ha commentato all”Ansa’ le recenti positività al coronavirus di 14 tesserati del Genoa calcio. Queste le sue parole: “Che un intero gruppo si positivizzi a distanza di pochi giorni dal precedente test, tutto quanto insieme e con questa numerosità rispetto all’entità complessiva del gruppo, è qualche cosa che, finché non la vedo confermata, mi lascia dubbioso“.

Galli, a margine della presentazione del suo nuovo screening a tappeto a Sordio, ha aggiunto: “Finché non vedo i test di conferma, la mia ipotesi personale è che sia successo qualcosa in laboratorio“.

L’ipotesi alternativa, secondo Galli, è che ci siano stati “un super-spreader e un’occasione in cui i calciatori non sono stati semplicemente a una partita o agli allenamenti, ma ammassati tutti quanti in una festa o a qualcosa di questo genere”.

Genoa, positivi al Covid 14 tesserati: l’analisi di Bassetti

Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale di San Martino di Genova, ha scritto su ‘Facebook’ che il caso Genoa “potrebbe rappresentare la Waterloo dei tamponi“.

Bassetti ha spiegato che “i tamponi possono dare da una parte una falsa patente di negatività e di liberi tutti e, dall’altra, produrre un esercito di positivi asintomatici”.

VIRGILIO NOTIZIE | 29-09-2020 17:52

Coronavirus e mascherine, gli errori più diffusi e da evitare Fonte foto: Ansa
Coronavirus e mascherine, gli errori più diffusi e da evitare
,,,,,,,