,,

Caserta, il prete pedofilo arrestato confessa e chiede scusa

Arrestato la scorsa settimana per abusi su una 12enne, don Mottola si è detto pentito durante l'interrogatorio in carcere

Don Michele Mottola, il sacerdote della parrocchia di Trentola Ducenta (Caserta) arrestato venerdì scorso per  presunti abusi su una dodicenne, ha ammesso  le sue responsabilità davanti al gip. Secondo quanto riferisce ‘Repubblica’, durante l’interrogatorio nel carcere di Secondigliano il prete, assistito dal suo legale, si è dichiarato colpevole di tutte le accuse che gli vengono mosse.

Il sacerdote si è avvalso della facoltà di non rispondere e non ha replicato alle domande del magistrato. Poi con una breve dichiarazione spontanea si è detto pentito di quanto fatto e ha chiesto scusa alla famiglia della ragazzina.

Il caso era finito al centro di un’inchiesta de “Le Iene” andata in onda nelle scorse settimane. Già a maggio il sacerdote era stato sospeso dal vescovo Angelo Spinillo.

Il legale del religioso, Antimo D’Alterio, ha rivelato all’Adnkronos che Mottola alcuni giorni fa è stato aggredito dal papà della vittima a Napoli: un vero e proprio agguato, già denunciato alla magistratura.

D’Alterio ha detto che il prete è stato speronato con l’auto e poi aggredito fisicamente: solo l’intervento di due motociclisti di passaggio ha permesso di evitare il peggio. Sul posto è intervenuta la municipale, il prete è stato poi accompagnato al pronto soccorso.

VIRGILIO NOTIZIE | 11-11-2019 22:43

prete Fonte foto: Ansa
,,,,,,,