,,

Carabiniere ucciso, testimone chiave smentisce Brugiatelli

Secondo il parcheggiatore abusivo, il mediatore tra gli americani e il pusher avrebbe detto "un sacco di bugie"

Tamer Salem, parcheggiatore abusivo e testimone chiave dell’omicidio di Mario Cerciello Rega, avrebbe visto Brugiatelli scappare via con lo zaino. Il racconto del 51enne, riportato da Repubblica, smentirebbe quindi la versione fornita dal mediatore dei due americani Finnegan e Gabriel.

Per i magistrati, Brugiatelli e Gabriel si sarebbero spostati in un luogo appartati lasciando Finnegan su una panchina, mentre Brugiatelli avrebbe lasciato incustoditi lo zaino e la bicicletta.

Per il testimone chiave, invece, i tre si sarebbero allontanati tutti insieme fino all’arrivo dei carabinieri. Sergio Brugiatelli, a quel punto, sarebbe scappato sulla sua bicicletta con lo zaino in spalla. Secondo la versione di Tamer, che si trovava su una panchina durante il delitto in Piazza Mastai a Roma, non sarebbe stato l’uomo indicato da Brugiatelli a dare la droga ai due americani ma un’altra persona.

“Sono convinto che i carabinieri abbiano seguito i tre da Piazza Trilussa, li hanno pedinati” ha rivelato il parcheggiatore. “E Brugiatelli ha fatto un gran casino. Ha portato questi americani, drogati e violenti, nella nostra zona. E ha detto un sacco di bugie”.

VIRGILIO NOTIZIE | 05-08-2019 16:10

Carabiniere ucciso: i punti oscuri dopo la conferenza stampa Fonte foto: Ansa
Carabiniere ucciso: i punti oscuri dopo la conferenza stampa
,,,,,,,