,,

Carabiniere ucciso, la strategia dei legali degli americani

I legali di Finnegan Lee Elder, accusato dell'omicidio di Mario Cerciello Rega, hanno presentato istanza di scarcerazione al Tribunale del Riesame

I legali di Finnegan Lee Elder, il giovane americano accusato dell’omicidio di Mario Cerciello Rega, hanno presentato istanza di scarcerazione al Tribunale del Riesame di Roma. Secondo quanto riporta Tgcom24, l’udienza potrebbe essere fissata dopo la pausa delle attività giudiziare di agosto, a settembre.

I legali di Gabriel Natale Hjorth, l’altro americano coinvolto nel delitto del vicebrigadiere con l’accusa di concorso in omicidio, hanno presentato istanza di scarcerazione già il primo agosto. Fino alla prossima udienza, i due giovani rimarranno nel carcere di Regina Coeli.

Gli avvocati non hanno presentato istanza d’urgenza, come riporta Tgcom24, forse per guadagnare tempo e raccogliere più informazioni possibili per l’udienza. L’intenzione sembra essere quella di dimostrare che i due americani non sapessero che Rega e Varriale fossero due carabinieri; inoltre, come dichiarato nei giorni scorsi, Finnegan Lee Elder ha affermato di essersi difeso da un’aggressione da parte di uno “strano uomo” che voleva strangolarlo.

Sulla vicenda aleggiano ancora molte ombre, soprattutto sul ruolo giocato da Sergio Brugiatelli, l’uomo vittima del furto dello zaino, recentemente smentito da un testimone chiave.

VIRGILIO NOTIZIE | 05-08-2019 19:47

Carabiniere ucciso: i punti oscuri dopo la conferenza stampa Fonte foto: ANSA
Carabiniere ucciso: i punti oscuri dopo la conferenza stampa
,,,,,,,