,,

Caporalato, maxi sequestro di 120 immobili a imprenditore

La Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano ha disposto nei confronti di un imprenditore un maxi sequestro di 120 immobili

La Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano ha disposto nei confronti di un imprenditore un maxi sequestro di 120 immobili tra Milano, Lodi, Brescia, Torino, Genova e altre città. Secondo quanto riporta l’Ansa, l’uomo è accusato di frodi fiscali, riciclaggio, sfruttamento del lavoro e in particolare di “caporalato” nel facchinaggio.

L’uomo, un 63enne residente in Svizzera e già ai domiciliari, è stato contestato dai magistrati di Pavia di aver gestito, tra il 2012 e il 2018, un “network di consorzi e cooperative”, attraverso il quale avrebbe anche “reclutato manodopera in condizioni di sfruttamento”, approfittando dello “stato di bisogno dei lavoratori, tenuti costantemente sotto la minaccia di perdere il lavoro”. Lo si legge nel provvedimento, citato dall’Ansa.

Gli operai, inoltre, sottostavano ad accordi contrattuali differenti da quelli previsti dai contratti collettivi nazionali in materia di turni, ferie e gestione dei giorni di riposo.

Il sistema dell’imprenditore era “in grado di interfacciarsi sul mercato dell’outsourcing con i principali attori economici pubblici e privati”.

Secondo quanto riporta l’Ansa a questo si aggiunge “un sistema fraudolento di gestione delle attività economiche finalizzato ad evadere le imposte”, affiancato “da un’attività” di “occultamento della provenienza illecita dei profitti”, con ‘schermi’ societari e prestanome, e “truffe ai danni del sistema previdenziale e del mancato pagamento ai dipendenti del tfr”.

VirgilioNotizie | 17-12-2019 07:22

guardia-di-finanza-3 Fonte foto: ANSA
,,,,,,,