,,

Caparezza, l'acufene e le voci sul ritiro: cosa ha detto il cantante e cos'è questo disturbo

Caparezza è tornato a parlare dell'acufene, disturbo di cui soffre dal 2015: cosa ha detto il cantante e cosa c'è di vero nelle voci sul ritiro

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Nelle ultime ore, diverse testate hanno rilanciato la notizia del ritiro di Caparezza, pseudonimo di Michele Salvemini, rapper e cantautore pugliese, a causa dell’acufene di cui soffre già da diversi anni. Tutto è nato da una dichiarazione del cantante. Ma cosa ha detto esattamente?

L’annuncio di Caparezza

In occasione di un’intervista concessa a ‘Quotidiano Nazionale’, Caparezza ha dichiarato: “Faccio queste 20 date e mi fermo, perché i concerti dal vivo rappresentano una sollecitazione straordinaria del mio udito e non posso rischiare troppo”. L’artista ha inoltre aggiunto che esclude riprese del tour in autunno o in inverno.

Come evidenziato dalla testata si tratta, però, di uno stop temporaneo, legato alla necessità di limitare nel tempo il numero delle esibizioni dal vivo.

Caparezza ha poi spiegato: “Soffrendo di acufene e ipoacusia non posso più fare lunghi giri di concerti come accadeva in passato. In questi 7 anni di difficoltà ho incontrato tanti colleghi che m’hanno detto senti questo, fatti vedere da quello, io l’ho fatto ma non è cambiato alcunché. Così ho smesso di cercare cure miracolose per il mio deficit uditivo”.

In un altro passaggio dell’intervista il cantante ha detto: “ho provato di tutto, pillole, iniezioni, psicoterapia, ma alla fine ho capito che dovrò semplicemente tenermelo e magari pensare ad altro, distrarmi”.

I piani futuri di Caparezza

Caparezza ha anche rivelato quali sono i suoi piani futuri: “Mi piacerebbe dare vita a qualcosa per altri. Intendo mettermi alla prova sapendo che la mia creatività non si limita alla musica. Amo la scrittura e quindi penso a un testo, a un fumetto, a un soggetto, a una storia”. E ancora: “Ho seguito un corso di sceneggiatura che un giorno potrebbe dare i suoi frutti, se non in un volume grafico vero e proprio, magari in un lavoro musicale legato al pianeta della striscia disegnata”.

Caparezza, l'acufene e le voci sul ritiro: cosa ha detto il cantante e cos'è questo disturboFonte foto: ANSA
Caparezza, in concerto a Roma nel 2015.

Caparezza e l’album dedicato all’acufene

Già nel 2015, Caparezza aveva parlato dell’acufene nel suo album “Prisoner 709” e, in particolare, nella canzone ‘Larsen‘ (“Fischia l’orecchio, infuria l’acufene. Nella testa vuvuzela mica l’ukulele” recita un passaggio del brano).

Cos’è l’acufene

Come si legge sul sito dell’Istituto Superiore di Sanità, “gli acufeni, detti anche tinniti, sono comunemente definiti dalle persone che ne sono colpite come fastidiosi rumori presenti nelle orecchie o nella testa“.

La spiegazione dell’Iss prosegue così: “Nella quasi totalità dei casi, non provengono da alcuna sorgente sonora, né all’interno né all’esterno del corpo, e sono percepiti solo dalle persone che ne soffrono, per questo sono definiti soggettivi. Raramente, possono originare dall’orecchio e, in questi casi, sia chi ne soffre sia il medico che visita possono udirli. In questo caso sono quindi definiti oggettivi”.

 

Caparezza Fonte foto: ANSA
,,,,,,,