,,

Caos M5s, Di Maio si sfoga. Poi la confidenza su Conte

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha rilasciato alcune dichiarazioni sul governo, i rapporti con Conte e i dissidenti M5s

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, ospite di “Piazza pulita” su La7, ha rilasciato alcune dichiarazioni sul governo e le prossime elezioni regionali. Il capo politico dei 5 Stelle ha affermato: “Ma emiliano-romagnoli e calabresi possono scegliersi il presidente della Regione senza sentirsi sulla testa questi giochi nazionali? Non ci sarà un referendum sul governo. Dovrebbe essere il popolo a mandare a quel paese Salvini dopo che ha chiesto di far cadere con un voto regionale il governo nato dopo che lui ha fatto cadere quello di cui faceva parte”.

“Salvini ha aperto il mercato della vacche – ha proseguito Di Maio – hanno capito che il governo va avanti e cercano un modo per buttarci giù”.

Di Maio sui dissidenti

Poi, commentando il passaggio alla Lega di alcuni esponenti M5s, Di Maio ha dichiarato: “Francia o Spagna basta che se magna, è il concetto del senatore Lucidi…”.

“I segni visti al Senato sembrano quelli del mercato del pesce“, ha rincarato la dose Di Maio. “Al Senato grande operazione di cambi di casacca. Se vuoi uscire ti dimetti e ti fai rieleggere. Ma finché non si faranno regole rigide per impedire i cambi di casacca questi palazzi faranno sempre gola”.

Di Maio su Vittorio Feltri rinviato a giudizio

Di Maio ha anche espresso la sua opinione sul rinvio a giudizio per il direttore di Libero Quotidiano: “Sono contento che il direttore di Libero sia finito sotto processo per aver definito in prima pagina ‘patata bollente’ Virginia Raggi, è una cosa abbastanza incresciosa”.

Di Maio e la confidenza su Conte

In merito a una sua presunta freddezza nei confronti del premier Conte durante il suo discorso sul Mes, Di Maio ha affermato: “Tutta l’ala sinistra (di Montecitorio, ndr) non ha applaudito il presidente del Consiglio. Se rido mi dicono cos’hai da ridere, se non rido mi chiedono perché…”.

Poi la confidenza: “Mi sento molto vicino a Conte, portiamo avanti questo governo con tutte le difficoltà che ci sono. Lo abbiamo proposto noi due volte come premier”.

VIRGILIO NOTIZIE | 13-12-2019 07:02

Dissidenti nel Movimento 5 Stelle: chi esce dopo il Mes Fonte foto: ANSA
Dissidenti nel Movimento 5 Stelle: chi esce dopo il Mes
,,,,,,,