,,

Cane muore per i botti: disperato messaggio per Diana

Un cane a Lecce ha perso la vita per lo spavento dovuto ai botti

I tanti appelli, le ordinanze e quant’altro sono finite nel dimenticatoio. La triste fine di Diana ne è la prova. Difficile arginare da un giorno all’altra la cultura dei botti di Capodanno che tra tante vittime umane finiscono per mietere anche diverse vittime tra i nostri amici a quattro zampe.

Diana, cucciola di maremmano di soli 11 mesi, è morta nel leccese proprio la notte di Capodanno. Il suo cuoricino non ha sopportato lo spavento per quei botti così incessanti, quasi ci fosse una guerra lì vicino. A dare l’annuncio un’addolorata padrona, Paola Torsello con uno struggente messaggio pubblicato su Facebook.

Una vita cominciata male e finita peggio per la povera Diana, abbandonata cucciola e che da poco aveva trovato una famiglia che l’aveva accolta con amore, ma a nulla sono valse le cure dei suoi compagni umani quando, spaventata a causa dei botti di capodanno, il suo cuore non ha retto e un infarto l’ha portata via dall’affetto dei suoi cari.

Racconta tra le lacrime Paola all’Adnkronos :”Adesso basta. Questa strage incivile deve finire – chiede -. Questa sordità istituzionale deve finire!”. “E’ normale morire d’infarto a undici mesi per i botti di Capodanno?

“Molte persone credono – afferma a LecceCronaca.it Giuseppe Albanese, Presidente dell’Associazione ATA PC Lecce – che quando le associazioni animaliste si battono per l’abolizione di questa, ormai, “becera” pratica di festeggiare l’arrivo del nuovo anno con botti e fuochi d’artificio, lo facciano per partito preso, purtroppo non è così e la morte di Diana ne è un esempio”.

VIRGILIO NOTIZIE | 03-01-2020 19:00

81843483_10218604054164130_4040448869773869056_o Fonte foto: Foto di Paola Torsello
,,,,,,,