,,

Cambia il monitoraggio dell'Iss su zone di rischio delle Regioni

Gli esperti dell'Iss hanno deciso di cambiare almeno in parte il monitoraggio tramite il quale stabilire le zone di rischio delle regioni

Cambia la modalità di analisi da parte della cabina di regia dell’Istituto superiore della sanità sui dati forniti dalle regioni in merito allo sviluppo dell’epidemia da Covid-19 in Italia. Secondo quanto apprende l’Ansa, infatti, i componenti della cabina di regia Iss hanno preso atto che il nuovo Dpcm di fatto modifica l’utilizzo del dato del report “determinando discriminazioni poco utili nelle misure di mitigazione adottate nelle diverse Regioni”.

Sarà modificato così almeno in parte il monitoraggio in base al quale vengono determinate le misure anti contagio e collocate le regioni nelle tre fasce, gialla, arancione e rossa. Secondo quanto riportato, si sarebbe considerata la necessità di avere dati più tempestivi e più rispondenti alla situazione attuale valutando anche elementi come la “resilienza ospedaliera“.

Cambia monitoraggio dell’Iss: le regioni a rischio

Sono quattro le regioni risultate a rischio dopo l’ultimo report presentato dall’Iss, ma ancora non è stata firmata nessuna ordinanza.

Il ministro della Salute Roberto Speranza si è preso, infatti, ancora qualche ora per valutare non solo la situazione della Campania, già in bilico nell’ultima cabina di regia di lunedì scorso, ma anche di Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Veneto, tutte regioni per le quali secondo gli esperti sarebbero necessari interventi, perché si prevede che potranno registrare gravi peggioramenti nella diffusione dell’epidemia sul loro territorio.

Cambia monitoraggio dell’Iss: la situazione in Campania

Nel frattempo il presidente della Campania Vincenzo De Luca ha commentato le previsioni riguardo le scelte prese in merito alla sua regione da parte del ministero della Salute, se passerà o meno in aree con misure più restrittive: “Vedo che sugli organi di informazione si è creata un’attesa di decisioni riguardanti la Regione Campania. La collocazione di fascia della Campania è già stata decisa ieri, a fronte della piena rispondenza dei nostri dati a quanto previsto dai criteri oggettivi fissati dal ministero della Salute” ha detto il governatore.

“Ho sollecitato io un’operazione trasparenza, pubblica e in tutte le direzioni, per eliminare ogni zona d’ombra, anche fittizia. Dunque non c’è più nulla da decidere e da attendere – ha dichiarato De Luca. Riconfermo altresì che sulla linea di rigore sempre seguita dalla Regione, solleciterò nelle prossime ore e nei prossimi giorni i ministeri dell’Interno e della Salute ad assumere provvedimenti rigorosi per il rispetto delle regole e per il contrasto all’epidemia”.

VIRGILIO NOTIZIE | 10-11-2020 21:57

Covid-19, il bollettino di oggi 5 dicembre 2020 Fonte foto: Ansa
Covid-19, il bollettino di oggi 5 dicembre 2020
,,,,,,,