,,

Caltanissetta: ucciso con una coltellata per gelosia, scattano le manette per cinque persone

Nella rissa dello scorso 25 novembre perse la vita un 51enne. Adesso i carabinieri di Caltanissetta hanno arrestato l’omicida e altre quattro persone

Pubblicato il:

La violenta rissa, scoppiata nel centro storico di Caltanissetta nella serata di venerdì 25 novembre, aveva portato alla morte di un uomo e al ferimento di tre persone.

Stamattina, al culmine delle indagini, i carabinieri hanno arrestato cinque persone.

Cinque persone in manette

Come riportato da RaiNews, i carabinieri di Caltanissetta hanno arrestato questa mattina Kevin Fiore, 22enne per il quale il Gip ha emesso un’ordinanza cautelare in carcere, per omicidio del 51enne Marcello Tortorici.

Caltanissetta: ucciso con una coltellata per gelosia, scattano le manette per cinque personeFonte foto: ANSA
Carabinieri sul luogo della rissa, in via San Domenico a Caltanissetta

Quattro persone sono invece state accusate di rissa aggravata: Roberto Millaci, 50 anni, Michele Fiore, 30 anni, Salvatore Fiore, 53 e Massimo Tortorici, 45 anni.

Alcuni di questi sono stati raggiunti dall’ordinanza mentre erano ancora ricoverati in seguito alla rissa, mentre Millaci è ancora sotto osservazione.

Le indagini dei carabinieri

Secondo le ricostruzioni effettuate dalle Forze dell’Ordine, Marcello Tortorici è morto dopo essere stato raggiunto da una coltellata alla gola nella notte del 25 novembre.

A sferrare il fendente mortale all’uomo sarebbe stato il giovane Kevin Fiore, in seguito a un diverbio sfociato in lite per questioni sentimentali che riguarderebbero, in un modo ancora tutto da chiarire, il figlio di Millaci, minorenne, e la sua fidanzata.

All’inizio però, non si è riusciti a far chiarezza su chi avesse dato il via allo scontro poi finito in tragedia.

Le accuse reciproche

Quando i carabinieri si sono presentati presso il domicilio della famiglia Fiore hanno trovato gli uomini ricoperti da ferite di arma da taglio. I quali hanno raccontato di essere stati vittima dell’aggressione dei fratelli Tortorici.

Poco prima però, lo stesso Massimo Tortorici si era recato da carabinieri, ancora sporco di sangue, per denunciare l’aggressione subita da Kevin Fiore.

Gli arresti

Ed è proprio in seguito a questo racconto che i carabinieri si sono mobilitati per raggiungere il luogo dell’aggressione, dove hanno trovato Roberto Millaci bloccato a terra da una ferita alla gamba destra, e Marcello Tortorici, privo di sensi, con una profonda ferita alla gola.

I carabinieri dei nuclei Operativo e Radiomobile di Caltanissetta, con il coordinamento della Procura, continueranno comunque le loro indagini.

Diverse sono le testimonianze che hanno confermato il “movente sentimentale” alla base dello scontro, ma in ogni caso le Forze dell’Ordine continueranno il loro lavoro per fare piena luce sulla vicenda.

carabinieri-7 Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,