,,

Calenda stoppa Doha Zaghi, la sexy performer candidata a Como: era nella lista di Azione per le amministrative

Il leader nazionale di Azione costretto al dietrofront sulla candidata del partito alle prossime elezioni nella città lombarda

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Di fianco al suo nome, nell’elenco dei candidati fornito dalla lista Agenda Como 2030 per le elezioni amministrative del prossimo 12 giugno, appare scritto “imprenditrice digitale e performer“. In realtà i suoi profili social di Facebook e Instagram non lasciano molto spazio all’immaginazione sul reale impiego di Doha Zaghi, conosciuto dalla maggior parte dei follower con il nome d’arte di Lady Demonique.

Fonte foto: ANSA

Nelle ultime ore la ragazza è finita al centro della polemica per il dietrofront di Carlo Calenda, segretario nazionale di Azione, che dopo aver difeso la sua iscrizione al partito e la sua conseguente candidatura nella lista di centrosinistra della città lombarda, ha dovuto ripiegare facendo marcia indietro.

Doha Zaghi, chi è la candidata che imbarazza Carlo Calenda

Dopo un’iniziale calma apparente, il caso è scoppiato a seguito delle insinuazioni di Claudio Borghi (deputato di spicco della Lega e consigliere comunale proprio a Como) sulla presunta irregolarità della professione di Doha Zaghi.

Il mio lavoro è legale” aveva spiegato lei nei giorni scorsi, tentando di ribadire che “non offro sesso a pagamento. Sono un’imprenditrice e guadagno onestamente il mio stipendio realizzando e vendendo video“. Il messaggio apparso sempre sulle pagine social personali non è però bastato a placare mugugni e polemiche, rendendo così inevitabile un intervento diretto da parte di Carlo Calenda.

La retromarcia del leader di Azione e i post ambigui della candidata

L’ex ministro del governo Renzi ha prima risposto al parlamentare del Carroccio con un duro messaggio di replica (“voterei lei rispetto a te tutta la vita”), poi però si è visto costretto alla retromarcia nella giornata di ieri (domenica 9 maggio 2022), specificando con un nuovo tweet di non conoscere i trascorsi della signora in questione. “Se si trattasse di fatti privati non mi permetterei di intervenire, ma direi che non ci sono i presupposti perché sia una candidata di Azione”.

Nel suo post Facebook pubblicato in occasione dell’annuncio del suo impegno politico, Doha Zaghi aveva scritto così: “La mia candidatura è un segnale per capire realmente se abbiamo le palle di vivere senza pregiudizi, senza sessismo e avvicinarci a quell’Europa e a quell’America tanto ammirata. In caso contrario l’Italia sarà solo la provincia dell’Arabia Saudita“.

carlo-calenda Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,