,,

Calenda querela Mastella, la replica: "Ci vediamo in tribunale"

Prosegue la lite a distanza tra Carlo Calenda e Clemente Mastella: il primo annuncia querela, la risposta del secondo

Lo scontro ormai in corso da giorni tra il leader di Azione, Carlo Calenda, e il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, potrebbe finire in tribunale. Il primo ha annunciato che querelerà il secondo ai microfoni di Rai Radio 1. Il secondo ha replicato di aver già dato mandato al suo avvocato “di far valere le mie ragioni. Ci vedremo in tribunale“.

Calenda contro Mastella: cosa è successo

La causa dello scontro tra Carlo Calenda e Clemente Mastella risale a sabato, quando il leader di Azione ha scritto su Twitter di aver ricevuto una telefonata da Mastella per appoggiare il premier, Giuseppe Conte, “in cambio” del sostegno del Partito democratico nella sua corsa a sindaco di Roma.

“Considero questa offerta un insulto personale”, aveva scritto Calenda. Poi la prima replica del fondatore dell’Udeur: “Sei moralmente modesto”. Quindi l’affondo ai microfoni di Rai 3: “Calenda è un burinotto, un pariolino, un figlio di papà“.

Parole che hanno spinto Carlo Calenda a telefonare in trasmissione per replicare, con Mastella che ha rincarato la dose: “La telefonata sembrava quella dei venditori di un elenco telefonico“.

Calenda querela Mastella, la replica: “Ci vediamo in tribunale”

Calenda ha quindi atteso di intervenire di essere ospite a Rai Radio 1 per replicare nuovamente: “È chiaro che ricevo tante telefonate e i contenuti non li riferisco. Ma una cosa è uno che ti parla come se parlasse con Scilipoti o una prostituta e ti dice una cosa inaccettabile“.

La querela annunciata da Calenda nei confronti di Mastella è però la conseguenza delle parole del sindaco di Benevento in merito ai loro contatti ai tempi del Cis di Nola: “Su questo Mastella verrà querelato. Io non ho mai parlato con Mastella. Tra l’altro non gestivo porti, quella era una società privata. Non conosco Mastella, tanto che si è presentato”.

Clemente Mastella, infatti, aveva dichiarato di conoscere Carlo Calenda già “all’epoca del Cis di Nola“, ossia il Centro ingrosso sviluppo, un interporto della Campania, di cui Calenda è stato direttore generale una decina d’anni fa.

Il fondatore dell’Udeur, ripreso dall’Ansa, ha risposto così: “La mia querela a Calenda l’avevo sospesa. Ora anche il mio avvocato ha materia per far valere le mie ragioni. Io sensale, io figuro, io venditore? A presto…”.

VirgilioNotizie | 18-01-2021 16:23

Conte alla Camera: le reazioni politiche da Salvini a Zingaretti Fonte foto: ANSA
Conte alla Camera: le reazioni politiche da Salvini a Zingaretti
,,,,,,,