,,

Cadavere di un uomo trovato carbonizzato a Lecce in un'auto parcheggiata: scoperto dai vigili del fuoco

Nella notte il macabro ritrovamento in un'auto data alle fiamme: il cadavere rinvenuto a Lecce di un 69enne, si sarebbe tolto la vita

Pubblicato il:

Il cadavere carbonizzato di un uomo di 69 anni è stato trovato all’interno di un’auto colpita nella notte da un incendio a Lecce. I vigili del fuoco sono intervenuti per spegnere il rogo di una Kia Carens a 7 posti, e hanno scoperto il corpo sulla parte posteriore del sedile. È probabile che l’uomo, identificato successivamente, si sia suicidato, ipotesi supportata da diversi elementi emersi durante la ricostruzione del caso. In aggiunta, la vittima aveva pubblicato un messaggio su Facebook alcuni giorni prima, che lascerebbe pochi dubbi in merito.

Cadavere carbonizzato in auto a Lecce

Intorno alle 3 della notte di lunedì 29 gennaio i vigili del fuoco sono intervenuti per spegnere un violento incendio in città. All’interno dell’abitacolo, adagiato nei sedili posteriori della Kia Carens avvolta dalle fiamme, c’era il corpo carbonizzato di un uomo.

La vittima, identificata come un uomo di 69 anni nato in provincia di Cagliari, ma residente a Mantova, è stata ritrovata in via Cavalieri dell’Ordine di Vittorio Veneto, nei pressi di via Taranto, nel rione San Pio.

lecce cadavereFonte foto: Tuttocittà

Il cadavere è stato rinvenuto a Lecce, in via Cavalieri dell’Ordine di Vittorio Veneto

I rilievi di pompieri e carabinieri

Una squadra dei vigili del fuoco è intervenuta per domare le fiamme che hanno coinvolto la vettura, mentre i carabinieri di Lecce, compresi i reparti radiomobili e la stazione di Santa Rosa, sono prontamente giunti sul luogo.

Non riuscendo a stabilire un contatto con il proprietario del veicolo, i militari hanno confermato la tragica ipotesi: il cadavere carbonizzato è risultato essere il titolare dell’auto.

Diversi elementi, in base ai rilievi, hanno reso probabile un intento suicidario da parte della vittima. Durante l’ispezione dei vigili del fuoco, sono stati trovati residui di carta e giornali nell’abitacolo, suggerendo l’uso deliberato del fuoco.

Il post su Facebook e l’ipotesi suicidio

La morte dell’uomo di 69 anni nell’incendio sembrerebbe quindi legata al gesto volontario. Fra gli elementi a supportare questa pista, il fatto che alcuni giorni prima l’uomo aveva condiviso un messaggio di scuse su Facebook, menzionando problemi di salute e rivelando gravi difficoltà finanziarie causate dal gioco d’azzardo.

La propagazione delle fiamme, avvenuta dall’interno dell’auto, aggiunge ulteriori prove a corroborare questa lettura dell’episodio. La salma è stata trasferita all’ospedale Vito Fazzi di Lecce, in attesa delle indagini dell’autorità giudiziaria.

cadavere lecce Fonte foto: iStock/Facebook

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,