,,

Cadavere nell'Adda, forse è la 15enne cercata dal papà: la storia

Due pescatori hanno segnalato la presenza di un cadavere nell'Adda: potrebbe trattarsi del corpo di Hasfa

Potrebbe appartenere ad Hasfa il corpo ritrovato nella mattinata di oggi, domenica 20 settembre, nell’Adda. La quindicenne era stata inghiottita dal fiume lo scorso 1° settembre, mentre si trovava con la cugina e altri parenti al Parco Bartesaghi, a Sondrio. Dal giorno della scomparsa la ragazza non è stata più ritrovata, nonostante le ricerche del padre che, ogni mattina, si è tuffato nell’Adda per cercare la figlia.

Attorno alle 10 del mattino, come riporta ‘Ansa’, due pescatori hanno segnalato ai Vigili del Fuoco la presenza di un corpo nel fiume: “C’è un corpo che galleggia nell’Adda, in località San Pietro a Berbenno, vicino alla pasticceria Libera”.

Il cadavere è stato ripescato proprio nel punto indicato e, con il passare delle ore, riferisce ‘Ansa’, si fa sempre più concreta la possibilità che quella giovane donna sia proprio Hasfa.

Il corpo ripescato nell’Adda avrebbe caratteristiche del tutto simili alla descrizione dell’adolescente, anche per quanto concerne l’altezza, e ci sarebbe piena compatibilità fra i luoghi della scomparsa e quelli del ritrovamento.

In Valtellina, inoltre, non risultano denunce di altre giovani scomparse.

La Polizia di Stato si occupa del caso e, al momento, dalla Questura, si limitano a dire, prudenzialmente, che sono in corso accertamenti scientifici. I dubbi sull’identità, però, stando a quanto riferisce ‘Ansa’, sarebbero pochi.

VIRGILIO NOTIZIE | 20-09-2020 17:48

Cadavere nell'Adda, forse è la 15enne cercata dal papà: la storia Fonte foto: Ansa
,,,,,,,