,,

Bosso infuriato col pubblico per squillo cellulare: Uno sfregio

La rabbia del musicista per lo squillo di un telefonino in pieno concerto

Non capita tutti i giorni di vedere un musicista arrabbiato. La loro calma, la loro energia la riservano per gli strumenti. A maggior ragione se si tratta di un maestro di musica. Ma deve aver proprio perso le staffe il grande Ezio Bosso per aver sbottato contro il pubblico durante un suo concerto. Motivo: uno squillo improvvido di cellulare.

Ezio Bosso stava dirigendo un concerto al Teatro delle Muse di Ancona, racconta Repubblica, con la Form Orchestra Filarmonica Marchigiana e l’oboista Francesco Di Rosa. Dopo aver eseguito con la consueta maestria i vari Mozart, Strauss e Beethoven regalando varie e grandi emozioni al pubblico delle Muse.

Ma c’è stato un episodio che pesa come un macigno sulla serata. Ad un certo punto, nel bel mezzo dell’esecuzione del Flauto Magico di Mozart, si è sentito nitidamente lo squillo prolungato di un telefonino. Bosso non ha gradito e non ha, come spesso succede, lasciato passare la cosa.

Nell’imminente Bosso ha reagito prolungando una pausa oltre i tempi prima di riprendere l’esecuzione, poi una volta finito il brano ha sbottato contro il pubblico e lo ha fatto alla sua maniera, in modo duro e profondo: “È un vaso incrinato, è una emozione interrotta, è una bellezza che si scompone, peggio di una tela sfregiata. È come lo squarcio su un Caravaggio, solo che la tela si può riparare, la musica no“.

Come si direbbe, musica e parole. O come ha twittato qualcuno: “in epoca di ignoranza letale non è raro imbattersi in squilli di cellulare durante l’esecuzione di un brano in un concerto di un maestro come Bosso” e ancor di più “Se ha sbottato lui, vuol dire che siamo arrivati al culmine della maleducazione!”

VIRGILIO NOTIZIE | 04-02-2020 11:36

Decennale della Banca Intesa-San Paolo Fonte foto: Ansa
,,,,,,,