,,

Bonus 550 euro per i lavoratori part-time e stagionali: requisiti per ottenerlo, domande entro il 15 dicembre

C'è tempo fino al 15 dicembre per presentare domanda per il bonus 550 euro per i lavoratori part-time e stagionali: come presentare richiesta

Pubblicato il:

C’è ancora tempo per presentare domanda per richiedere il bonus di 550 euro per i lavoratori part-time e stagionali. La piattaforma dell’Inps, sul quale presentare la richiesta, è infatti aperta fino al prossimo 15 dicembre e l’agevolazione, rifinanziata con 30 milioni di euro, è ancora disponibile.

Cos’è il bonus 550 euro

Quando parliamo del bonus per i lavoratori part-time o stagionali parliamo della misura introdotta con la conversione del Decreto Aiuti n. 50 2022 per riconoscere, in parte, con un una tantum annuale quanto perso, a livello di contribuzione, per i periodi non lavorati. Si tratta di un aiuto agli stagionali con lunghi periodi di inattività che nel 2023 è stato confermato con il decreto fiscale di accompagnamento alla Legge di Bilancio.

L’obiettivo del bonus part-time ciclico 550 euro è quindi di offrire un sostegno a chi rimane senza impiego e dunque senza retribuzione per alcuni mesi dell’anno. Ma chi rientra nella categoria dovrà sbrigarsi per la richiesta perché la finestra per fare domanda si è aperta il 13 novembre 2023 e la piattaforma Inps per inviare l’istanza chiuderà il prossimo 15 dicembre 2023.

A chi è rivolto il bonus

Come detto, il bonus è rivolto a tutti i casi di sospensioni del lavoro per almeno un mese e rispetto al passato può contare, nella versione 2023, in una platea più ampia. Infatti è caduto il limite ai contratti verticali, dunque potranno presentare domanda i lavoratori di questa categoria part time oltre che quelli misti o orizzonali.

Nell’articolo 18 del decreto fiscale approvato il 16 ottobre scorso viene specificato che il bonus è rivolto a:

  • lavoratori dipendenti di aziende private titolari di un contratto di lavoro a tempo parziale ciclico nell’anno 2022, che preveda periodi non interamente lavorati di almeno un mese in via continuativa, e complessivamente non inferiori a sette settimane e non superiori a venti settimane, dovuti a sospensione ciclica della prestazione lavorativa;
  • lavoratori che alla data della domanda, non devono essere titolari di altro rapporto di lavoro dipendente ovvero percettori della Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASpI) o di un trattamento pensionistico.

Il Bonus 550 euro, inoltre, è cumulabile con l’assegno di invalidità e può essere riconosciuto solo una volta a ciascun lavoratore e non concorre alla formazione del reddito.

Come presentare domanda

Le domande vanno presentate all’Inps entro il 15 dicembre 2023 per i periodi 2022 ed esclusivamente in via telematica. Si accede alla sezione “Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche”, con Spid o Carta d’identità elettronica o Carta nazionale dei servizi sul sito dell’Inps seguendo il percorso “Prestazioni e servizi” > “Servizi” > “Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche”.

Per poter presentare domanda si deve selezionare la prestazione “Indennità una tantum per i lavoratori a tempo parziale ciclico verticale”. In alternativa al portale web, l’indennità una tantum può essere richiesta tramite il servizio telefonico di Contact Center Multicanal raggiungibile da rete fissa (803 164) e da telefonia mobile (06.164164) o attraverso gli Istituti di Patronato.

soldi Fonte foto: iStock
,,,,,,,,